Ad un certo punto della nostra esistenza a ciascuno di noi accade di fallire, essere ferito nei sentimenti, contrarre dei debiti o subire delle cocenti delusioni.

Capita a tutti, nessuno escluso.

Cosa fare in questi casi? Come reagire di fronte a queste difficoltà?

Ecco di seguito alcune strategie da utilizzare per affrontare con successo qualsivoglia ostacolo o difficoltà che incontrerai lungo il tuo cammino.

1. Prendi in mano la tua vita. Smetti di limitarti a soppravvivere e impara a brillare.

Prendi la decisione di voler rompere il circolo vizioso che ti rende frustrato e depresso.

Smetti di giocare il ruolo della vittima.

Alza la testa e decidi di prendere in mano le redini della tua vita.

2. Dai valore al tuo tempo.

È la risorsa più preziosa che tu abbia a disposizione.

Non sprecare il tuo tempo in comportamenti e abitudini che non arricchiscono in alcun modo la tua vita.

Impara a dire di no. Prendi il controllo del tuo tempo, non subirlo.

Ingegneria del Buon Umore: Come superare Stress e Difficoltà nonostante Stress e Difficoltà

3. Crea buone abitudini e liberati delle cattive abitudini.

Crea un circolo virtuoso fatto di abitudini positive e salutari, sia a livello fisico che mentale.

Fai esercizio fisico, dormi almeno 7-8 ore a notte, mangia in modo salutare.

Abbandona droghe e fumo, riduci sensibilmente l’alcol.

Tieni lontano le persone negative, stai vicino ai tuoi amici.

4. Prenditi cura della tua mente.

Fai della tua mente il tuo tempio immacolato.

Individua ed elimina ogni pensiero negativo che ti sta impedendo di prosperare.

Accantona paure, dubbi e insicurezze.

Focalizzati soltanto su ciò che è in grado di alimentare il benessere tuo e delle persone che ami.

5. Elimina la negatività dalla tua vita.

Fai della positività il tuo mantra, pur rimanendo sempre ancorato alla realtà.

Allontana dalla tua vita ogni forma di invidia o gelosia.

Individua ciò che risucchia le tue energie, deprimendoti, ed eliminalo dalla tua vita.

6. Vivi nel qui e ora.

Rimani centrato nel momento presente.

Non rimuginare sul passato, perché ormai è alle tue spalle, andato.

Non preoccuparti del futuro, perché ancora deve arrivare.

Celebra il momento presente vivendolo nella sua totalità.

7. Ogni giorno mostra riconoscenza per ciò che hai.

Per quanto sfortunato o misero tu ti possa sentire, hai un’infinità di motivi per essere grato.

Guardati attorno: puoi godere delle meraviglie della natura, puoi abbracciare le persone che ami, puoi esplorare le magie che il mondo ti offre.

Non dare nulla per scontato.

Ogni giorno è un miracolo da celebrare.

8. Smetti di paragonarti agli altri.

Liberati una volta per tutte dalle catene dell’invidia e della gelosia.

Celebra i successi degli altri come se fossero i tuoi.

Il paragone e la competizione generano soltanto tensione.

Ognuno di noi ha i propri talenti: a te spetta individare il tuo e coltivarlo con passione e costanza.

La tua unica misura del tuo successo deve essere il confronto con il tuo potenziale.

Le sette regole per avere successo

9. Pianifica.

Suddividi i tuoi obiettivi in tanti piccole attività.

Stabilisci delle scadenze per ognuna di queste attività.

Celebra ogni piccolo traguardo raggiunto, ogni piccolo successo, ogni piccolo passo in avanti.

Fai sempre in modo che i tuoi obiettivi siano realistici, raggiungibili, misurabili.

10. Tieni un diario.

Questo è uno dei modi migliori per guardare in prospettiva gli ostacoli e le difficoltà che hai affrontato e il modo in cui le hai gestite.

Tenere un diario, inoltre, ti consente di guardare dentro te stesso con onestà e trasparenza ed attingere a risorse creative altrimenti nascoste.

Crea lo spazio alla fine di ogni giornata per riflettere sulla direzione che sta prendendo la tua vita.

11. Lascia stare il perfezionismo.

Il perfezionismo è la via che spesso ci conduce nel vicolo cieco dell’immobilismo o della procrastinazione.

Non preoccuparti di essere perfetto, preoccupati semplicemente di dare il meglio di te stesso, in ogni circostanza.

Compi sempre un passo alla volta, con gradualità e costanza, senza lasciarti ossessionare dal tarlo della perfezione.