“Le grandi aspettative sono il preludio delle grandi delusioni.”Cecilia Dart-Thornton

Le delusioni più cocenti che proviamo nel corso della nostra esistenza sono inevitabilmente legate ad aspettative che riponiamo negli altri e che non vengono soddisfatte.

Saper rimodulare le aspettative che riponi negli altri ti aiuterà a ridurre in notevole misura frustazioni e sofferenze, aiutandoti a rifocalizzarti e concentrarti su ciò che davvero conta per te.

Da oggi, allora…

Smetti di aspettarti che gli altri cambino.

Se c’è uno specifico aspetto di una persona a cui tieni che vorresti cambiare perché non ti piace o ti irrita, cerca allora di assumere consapevolezza del fatto che con tutta probabilità quella persona non cambierà quell’aspetto. Non cambierà perché i nostri comportamenti sono espressione della nostra personalità e aspettarsi un cambiamento dall’altro significa in qualche modo volerne modificare l’essenza più intima.

Penso quindi che non solo non dovresti aspettarti che gli altri cambino, ma anche che non dovresti neppure cercare di farlo. Puoi cercare di cambiare e migliorare te stesso, ma non hai alcun diritto di decidere cosa va e cosa non va negli altri. O accetti e ami gli altri per quello che sono oppure faresti meglio a escluderli dalla tua vita.

Molto spesso, quando provi a cambiare gli altri, loro spesso non lo fanno, ma quando non provi a cambiarli – quando invece li supporti nell’essere se stessi e gli consenti di esprimere liberamente la propria personalità – proprio allora gradualmente cambiano nel modo più meraviglioso. Perché ciò che davvero cambia è il modo in cui tu li osservi.

Smetti di aspettarti che gli altri siano d’accordo con te.

Così come non puoi imporre agli altri il cambiamento, allo stesso modo non puoi imporre agli agli altri di avere le tue stesse idee e la tua stessa prospettiva.

Se vuoi seguire la tua strada e realizzare i tuoi sogni, non attendere che gli altri siano d’accordo con te. Tu meriti di essere felice. Tu meriti una vita che ti stimoli e che ti ecciti. Non lasciare che le opinioni degli altri ti facciano dimenticare tutto questo. Non sei a questo mondo per soddisfare le aspettative altrui né gli altri sono qui per soddisfare le tue.

Non tradire la tua personalità, non violare la tua essenza più intima, rimani fedele a te stesso. Non paragonarti agli altri. Ascolta sempre le opinioni altrui, soprattutto quando sono discordanti dalle tue, perché possono aprirti nuovi mondi e nuove opportunità, ma ragiona e decidi sempre con la TUA testa. 

Fallo seguendo sempre il tuo sentiero e tenendo sempre ben presente il tuo scopo. Il successo, in fondo, è vivere la tua vita in modo felice, a modo tuo.

Smetti di aspettarti che gli altri ti amino più di quanto tu ami te stesso.
La vera forza non è nei muscoli, ma dentro di te. Avere fiducia, rispetto e amore verso te stesso è il passo fondamentale per accedere alla felicità più pura, salda e autentica. Se non ami e non rispetti te stesso, nessun altro lo farà al posto tuo.

Mantieni sempre consapevolezza che sei una persona straordinaria, unica, meravigliosa con i tuoi mille pregi e i tuoi infiniti difetti. Inizia ad amarti, a coccolarti, a essere gentile e premuroso con te stesso. Non essere severo con te stesso quando sbagli e datti i giusti riconoscimenti quando hai successo. La compassione e la gentilezza verso il mondo iniziano con l’essere compassionevoli e gentili verso noi stessi.

Non trascurarti, non mettere mai in un angolo le tue esigenze e i tuoi problemi. Potrai essere di aiuto agli altri soltanto se prima ti sarai preso cura di te. E amando e rispettando te stesso ti concederai la straordinaria opportunità di essere un amico migliore, un compagno migliore, un fratello o una sorella migliore.


Smetti di aspettarti di piacere a tutti.
È inevitabile: nel corso della nostra esistenza avremo intorno a noi persone per le quali saremo unici e indispensabili, mentre ce ne saranno altre per le quali saremo individui odiosi e detestabili. Non c’è una soluzione a tutto questo, se non accettarlo come conseguenza inevitabile del rimanere fedele a noi stessi, senza indossare maschere e cercare di compiacere tutti coloro che incrociamo sul nostro cammino.

Non dimenticare mai il tuo valore, trascorri il tuo tempo con chi ti apprezza per la persona che sei. Troverai comunque sempre chi ti criticherà, anche in modo gratuito: sorridi, ignora le critiche e guarda avanti.

In una realtà che ci spinge ad aderire a modelli e a stereotipi, la sfida più difficile per ciascuno di noi è rimanere fedeli alla nostra essenza più intima e genuina. Qualcuno ti dipingerà allora come “strano” o “diverso”, ma tutto ciò è assolutamente OK. Ciò che ti rende “strano” o “diverso” è ciò che ti rende autentico, e le persone giuste ti ameranno proprio per quello che sei.


Smetti di aspettarti che gli altri sappiano ciò che pensi. 
Gran parte delle nostre problematiche nei rapporti con gli altri scaturiscono da incomprensioni e fraintendimenti facilmente evitabili. Questo perché molto spesso abbiamo una sorta di ritrosia a esprimere a chiare lettere agli altri ciò che stiamo pensando.

Ma le persone non sono in grado di leggere il nostro pensiero. Gli altri non sapranno mai ciò che pensi e senti fin quando non sarai tu a dirglielo.


Inizia ad adottare la prospettiva che comunicare con gli altri in modo costante, efficace e trasparente è condizione fondamentale e imprescindibile per instaurare rapporti autentici e sinceri. E spesso sta proprio a te fare il primo passo e dare piena voce ai tuoi sentimenti e ai tuoi pensieri. 
Senza paura, senza vergogna: stai semplicemente dando voce al tuo io più puro e autentico, quello che tutti gli altri vogliono conoscere.

Related Post