Come credo accada a ciascuno di voi, anche a me capita a volte di provare una profonda sensazione di solitudine e di incertezza, spesso senza riuscire a ricondurla a un motivo apparente o a una ragione plausibile.

Nel tentativo di provare a comprendere un po’ meglio le origini e il significato di questi stati d’animo, ho gradualmente raggiunto la consapevolezza di come essi rappresentino per noi qualcosa di assolutamente necessario, in quanto sensazioni che ci consentono di conoscerci meglio e di rapportarci alla nostra vita nel modo piu’ intimo e diretto.

Trascorrere del tempo completamente soli con noi stessi costituisce infatti una preziosa opportunita’ per conoscere nel profondo il nostro io piu’ autentico e nascosto, toccando al contempo le corde piu’ invisibili e sensibili della nostra esistenza.

Lungi quindi dal respingere questi stati d’animo, ecco alcune cose da tenere a mente quando ti senti solo e smarrito:

1. Quando ti senti solo, non sei solo.

Molti di noi stanno combattendo esattamente la tua stessa battaglia. Siamo al tuo fianco, non sei solo. 
Non importa quanto tu ti senta patetico o imbarazzato a provare certi stati d’animo, mantieni comunque la consapevolezza che molte altre persone stanno provando le tue medesime sensazioni.

2. In alcuni momenti della nostra vita abbiamo bisogno di rimanere soli.

Di tanto in tanto ognuno di noi necessita di trascorrere un po’ di tempo da solo. Questa e’ l’occasione per connetterti con il tuo io al livello piu’ profondo, senza interferenze, ed essere realmente te stesso. 
Quando sei solo puoi ascoltare i tuoi pensieri piu’ intimi, dare spazio al tuo intuito e cercare di comprendere cosa ti comunica il tuo cuore.

3. A volte devi perderti un po’ prima di trovare cio’ che stai cercando. 

Spesso soltanto quando ti senti completamente smarrito riesci a trovare la tua strada nel mondo. Prendere consapevolezza che ti sei perso e’ il primo passo per ritrovarti e riprendere il tuo cammino con rinnovata fiducia ed ottimismo. 
Usa la tua esperienza come uno strumento per crescere e diventare una persona migliore.

4. Accetta la realta’ e abbraccia i cambiamenti.

Di frequente il nostro senso di smarrimento scaturisce dalla nostra incapacita’ di accettare i cambiamenti. Ma non puoi trovare serenita’ evitando cio’ che la vita ti riserva. Piuttosto che rifiutare i cambiamenti, impara ad accogliere ogni esperienza come un’opportunita’ per diventare una persona migliore. 
E soprattutto rammenta che trovare la pace non significa trovarsi in una condizione di assenza di dolore, fatica e sfide, ma trovarsi nel bel mezzo di queste situazioni e saper mantenere il sorriso.

5. In ogni situazione, tu puoi scegliere il tuo atteggiamento. 

Cerca di essere sempre ben determinato a vivere ogni situazione con positivita’. Gran parte della tua infelicita’ e’ causata non gia’ dalle circostanze e dagli eventi che ti riguardano, bensi’ dal tuo atteggiamento verso di essi, dal modo in cui scegli di reagirvi. 
Alle situazioni avverse e a coloro che cercano di ferirti rispondi sempre con il tuo sorriso.

6. Puoi sempre decidere di frequentare altre persone.

Uno degli aspetti piu’ dolorosi del sentirci soli e’ quando proviamo questa sensazione in mezzo agli altri. Non siamo soli, ma ci sentiamo terribilmente soli. 
Avendo questo in mente, inizia ad aver cura di scegliere con attenzione le persone che frequenti. Invece di sentirti “obbligato” ad uscire con questo o con quel gruppo, avvicinati a coloro che convidono le tue passioni e i tuoi interessi.

7. Non hai bisogno che tutti supportino le tue decisioni.

La tua famiglia e i tuoi amici non sempre saranno d’accordo con gli obiettivi che ti sei prefissato. Non importa. Ascolta attentamente i loro consigli e valuta le situazioni da ogni possibile prospettiva, ma poi segui il tuo intuito, le tue passioni e il tuo modo di vedere il mondo. 
La vita e’ una soltanto ed e’ la tua, cio’ che conta e’ che tu rimanga fedele alle tue ambizioni e alle tue aspirazioni. Forse commetterai degli errori, ma di sicuro non avrai alcun rimpianto.

8. Non sei piu’ la stessa persona che eri in passato, e questo va bene.

Sei stato ferito, hai sofferto e hai lottato duro per rialzarti. Hai attraversato nel corso della tua vita innumerevoli alti e bassi che ti hanno portato ad essere la persona che sei oggi. 
Tutto quanto e’ accaduto ha cambiato la tua prospettiva sul mondo e sulle persone, ti ha insegnato lezioni importanti, ti ha reso piu’ forte. E inevitabilmente ti ha cambiato.

9. La cosa migliore che puoi fare non e’ sempre la stessa.

Fai sempre del tuo meglio. Il che a volte significa saper accettare, anzi abbracciare, il cambiamento. Impara ad essere flessibile, a cambiare rotta quando le circostanze lo richiedo e a mutare strategia se i tuoi piani non procedono come sperato. 
La cosa migliore che puoi fare per te stesso e’ gestire i cambiamenti. In questo modo fuggirai sensi di colpa, rimpianti e auto-critiche.

10. Alla fine, tutto conta.

Ogni passo, ogni rimpianto, ogni sorriso, ogni lotta: ognuno di questi momenti, anche quando in apparenza trascurabile, rappresenta un tassello unico e insostituibile nel mosaico della tua esistenza, una tappa fondamentale nel tuo processo di crescita personale. 
Tutto cio’ ti ha reso piu’ forte, tutto cio’ ti ha reso la persona che sei oggi.