La verità riguardo alla maggior parte dei nostri obiettivi mancati è che non li abbiamo raggiunti non perché difettassimo di determinazione o forza di volontà, ma perché non sapevamo come definire tali obiettivi e come individuare i passi necessari per realizzarli.

Ecco quali sono gli errori più frequenti e i consigli per porvi rimedio:

1. I tuoi obiettivi sono troppo vaghi.

Invece di limitarti a un generico “andare in palestra“, rendi i tuoi obiettivi più specifici – qualcosa come “correre 5 chilometri per tre volte alla settimana“.

2. Non hai modo di misurare i tuoi progressi.

E’ difficile individuare a che punto sei nel raggiungimento dei tuoi obiettivi se non hai modo di misurare i progressi che compi. Rendi i tuoi obiettivi misurabili e monitorabili, ponendoti domande specifiche come “quanto?” o “quanti?“. Così in ogni momento puoi sapere dove sei rispetto all’obiettivo finale.

3. Ti poni degli obiettivi irrealistici.

Se non hai mai corso in tutta la tua vita, con molta probabilità non sarai in grado di prepararti in soli tre giorni per correre una maratona. Rendi i tuoi obiettivi realistici e alla tua portata. Man mano che li raggiungi, potrai fissarne di più ambiziosi.

4. Individui solo obiettivi a lungo termine.

Gli obiettivi a lungo termine tendono a bloccarci perché li vediamo troppo lontani nel tempo e non ci focalizziamo su ciò che è necessario compiere qui e ora. Fai sempre in modo di specificare tutti gli obiettivi a breve termine funzionali al raggiungimento dell’obiettivo principale di lungo periodo.

5. Descrivi i tuoi obiettivi solo in termini di negazione.

E’ difficile raggiunger un obiettivo che è formulato soltanto in modo negativo, come ad esempio “non comportarti in modo maleducato“. Un obiettivo di questo tipo non è di ispirazione, non è motivante. Formula i tuoi obiettivi in termini positivi, come “dedicarmi al volontariato una volta a settimana“.

6. Lasci i tuoi obiettivi nella tua testa.

Non affidare i tuoi obiettivi soltanto alla tua memoria. Mettili per iscritto e rendili visibili. E’ un modo per dare vita ai tuoi obiettivi, renderli reali e responsabilizzarti in merito al loro raggiungimento.

7. Non sviluppi le abitudini necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi.

Per continuare a raggiungere i tuoi obiettivi, uno dopo l’altro, devi saper sviluppare le abitudini in grado di supportarti nel tuo cammino. Per esempio, se vuoi scrivere un libro, sviluppa l’abitudine di scrivere per due ore ogni mattino. Focalizzati sul creare un’abitudine e vedrai che tutti gli altri tuoi obiettivi saranno più facilmente raggiungibili.

8. Vivi in un contesto che non supporta i tuoi obiettivi,

Fai in modo che le persone vicino a te e l’ambiente in cui vivi la tua quotidianità sia di supporto al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Condividili con i tuoi familiari e i tuoi amici, questo ti aiuterà anche a responsabilizzarti maggiormente.

9. Sottovaluti i tuoi progressi. 

Quando raggiungi un piccolo traguardo o realizzi un chiaro progresso, non lasciarlo passare inosservato. Celebralo! Festeggia il traguardo raggiunto con chi ti vuole bene o trascorrendo del tempo di qualità facendo ciò che ami.

10. Adotti comportamenti controproducenti. 

Invece di compilare una lista di cose da fare, redigi un elenco di tutti i comportamenti, le abitudini e gli atteggiamenti che devi assolutamente evitare se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi. Per esempio, “non rispondere in modo impulsivo“. Accertati di bilanciare questo elenco con la tua lista di obiettivi espressi invece in termini positivi.

Related Post