L’inizio del nuovo anno è il momento ideale per fermarci a riflettere e cercare di individuare le mosse vincenti per vivere al meglio il 2011.

E’ il momento migliore per fare progetti, pianificare i nostri obiettivi e rendere meraviglioso l’anno che ci aspetta.

In tale prospettiva, quali sono le piccole mosse che ciascuno di noi può adottare per trarre il meglio dalla propria vita personale e professionale mettendo al bando ansie, paure e stress?

Di seguito vi propongo alcuni semplici e pratici consigli che ciascuno di noi può cercare di mettere in pratica nella propria quotidianità e che potranno rivelarsi utili a prescindere dai propri obiettivi specifici per l’anno nuovo.

Eccoli qui, e fatemi sapere cosa ne pensate!

1) Rallenta.

Hai davvero bisogno di andare di corsa? Pensi che la fretta migliori la qualità della tua vita? Anche se hai l’ansia di arrivare in ritardo o di non riuscire a fare tutto quello che vuoi, prova da ora a importi di andare più lentamente. La fretta non ha nulla a che vedere con la felicità. Impara a mangiare con calma, a guidare più lentamente, a camminare senza fretta. Rallentare accresce il piacere di fare le cose e ti mantiene nel presente. Prendi le cose con calma e semplicità.

2) Sii presente.

Qualsiasi cosa tu stia facendo, vivila completamente. Vivi il momento con piena attenzione e presenza. Non pensare ora a ciò che dovrai fare tra 5 minuti, domani o tra un anno. Impara ad essere qui e ora, rendi meraviglioso ogni singolo istante e fai tesoro della vita così come si presenta. Apprezza il mondo per la bellezza che ti offre, qui ed ora, non domani.

3) Fai una cosa per volta.

Questa è una grande piccola mossa. Pensi forse di semplificarti la vita facendo duecento cose insieme? Pensi di renderla migliore, più piacevole? A partire da questo momento, sforzati di fare una sola cosa per volta. Quando inizi a fare qualcosa, di qualunque cosa si tratti, dedicati soltanto a quella con il massimo focus. Metti al bando le distrazioni e non fare altro fino a quando non avrai portato a termine quella attività. Adottare questa abitudine richiede un pò di pratica, ma se ti ci dedichi migliorerai gradualmente e ne apprezzerai i benefici.

4) Fai ciò che ami.

Tieni sempre bene a mente cosa ti appassiona, cosa ti entusiasma e ti fa sentire vivo. Soltanto tu sai quali sono le attività che ti fanno sentire felice, nessun altro. Cucinare, leggere, fare sport, trascorrere del tempo con la famiglia…sono solo degli esempi, ognuno di noi ha delle attività che davvero ama fare. Fai di queste attività il fondamento della tua giornata, di ogni giornata. Ed elimina quanto più puoi di tutto il resto. Riduci la vita all’essenziale, a ciò che ti piace davvero.

5) Pensa positivo.

Inevitabilmente, e ovviamente, la vita di ciascuno di noi presenta aspetti positivi e aspetti negativi – essere felici o meno dipende dal nostro punto di osservazione, dalla prospettiva da cui guardiamo agli eventi. Tieni sempre bene a mente che di fronte a un evento negativo tu hai il potere di decidere come reagire e come affrontarlo. Scegli il lato positivo.

6) Alzati presto.

Fai del mattino il tuo momento. Sfrutta le prime ore del giorno per dedicarti a tutte quelle attività che di solito trascuri. Appena ti alzi, prendi la prima ora del giorno tutta per te e sfruttane l’energia. Approfittane per meditare, fare sport, leggere, scrivere il tuo diario o semplicemente rimanere in silenzio e riflettere sui tuoi obiettivi e sulla tua vita. Le prime ore del giorno sono quel magico e unico momento della giornata in cui sei nel pieno delle tue energie e puoi utilizzarle tutte per te.

7) Apprezza le piccole cose.

Non vivere la tua vita in attesa dei “grandi eventi” – matrimonio, figli, macchina, casa, promozione – ma cerca oggi la felicità nelle piccole cose che ti circondano. Gustare una tazza di tè, leggere un libro con tuo figlio, parlare con il tuo partner, camminare all’aperto. Nota ed apprezza i piccoli piaceri quotidiani, la felicità è qui e ora.

8) Fai il lavoro che ti piace.

Non ti piace il lavoro che fai? Trascorri il tuo tempo al lavoro con la speranza che il tempo trascorra il più rapidamente possibile? Ti senti in gabbia quando sei a lavoro? Allora agisci: la tua priorità deve essere la ricerca di un lavoro che ti stimoli e ti coinvolga. Visto il tempo che trascorriamo lavorando, sarebbe da autolesionisti continuare a fare un lavoro che non ci piace, no? Non importa quanto tempo impiegherai a trovare il lavoro che ti appassiona, l’importante è cercarlo, inseguirlo senza rimanere ancorato a ciò che non ti piace fare.

9) Fai meditazione.

E’ fantastico il beneficio che puoi ottenere meditando, come questo ti aiuti ad essere presente e ad eliminare le preoccupazioni dalla tua testa. Puoi farlo ora, semplicemente: chiudi gli occhi e focalizzati sul respiro. Segui il tuo respiro mentre entra nei polmoni e poi se ne va. Fallo il più a lungo possibile. Se la tua mente inizia a divagare, sii consapevoli dei tuoi pensieri, non reprimerli e torna a concentrarti sul tuo respiro. Fallo un pochino tutti i giorni e non te ne pentirai. –

10) Non indugiare nel dolore.

Nessuno è perfetto, ovviamente, e a volte per imparare abbiamo bisogno di subire perdite e sconfitte. Invece di indugiare nell’autocommiserazione, sfrutta questi eventi negativi per fare di te una persona migliore.
Non puoi andare indietro nel tempo e cancellare ciò che hai fatto. Assumi consapevolezza di questo e la tua vita sarà migliore. Fai tesoro dei tuoi sbagli e invece di rimuginarci sopra, lasciati alle spalle il passato e fai uno sforzo cosciente per rendere le cose migliori in futuro.