“La mente continuerà a giocarti dei tiri mancini. E potrà manipolarti fino a quando imparerai a come non associarti a lei, come non identificarti. Devi imparare a non identificarti con la mente, perchè è sempre vecchia e conosce solo vecchi trucchi…”. – Osho

Il tuo campo di battaglia, in fondo, è la mente.

E’ la mente il luogo in cui risiedono i tuoi più grandi conflitti. E’ nella mente che i tuoi pensieri ti demoralizzano, ti rendono triste e sfiduciato.

E’ la mente che fa accadere cose che ti preoccupano ma che non accadranno mai.

Ma tu hai una possibilità.

Tu hai la possibilità di prendere consapevolezza di tutti i tuoi pensieri negativi e semplicemente osservarli. Per lasciarli andare, senza aggrapparti ad essi o arrovellartici su.

Tu puoi scegliere di essere semplice testimone dei tuoi pensieri negativi, un osservatore distaccato che scruta i pensieri mentre se vanno via come nuvole in cielo.

Ecco allora i principali pensieri che stanno compromettendo i tuoi sogni e che devi iniziare a riconoscere per imparare a lasciarli scivolar via senza farli diventare parte di te.

1. “I miei sogni possono aspettare.” – Vivi una vita nella quale ti riconosci, di cui sei orgoglioso. La tua più grande paura non deve essere quella di fallire, ma di essere bravo in cose verso le quali non hai alcun interesse.

2. “Non ho tempo.” – Affermare di non avere temo equivale a dire “Non è per me così importante.” Cerca di essere completamente onesto con te stesso.

3. “Non ho abbastanza talento.” – Dimentica le nozioni di talento e genio. Abbraccia invece il valore del lavoro e la pratica, perché sono le chiavi per raggiungere tutto ciò che desideri. La persistenza è il vero talento.

4. “Questo problema è troppo difficile da risolvere.” – Il problema non è il problema. Il problema è l’eccessiva ansia e preoccupazione che stai associando a quel problema. Impara a lasciar andare.

5. “Non sono ancora pronto.” – La verità è che nessuno si sente mai pronto quando si presenta l’occasione. Perché le grandi opportunità della vita ci costringono ad uscire dalla nostra zona di comfort e a crescere emotivamente e intellettualmente.

6. “Sono un fallimento.” – L’unico fallimento è non provarci. Tutto il resto è soltanto pratica. Le cose belle richiedono tempo, e ci si arriva un passo alla volta.

7. “Vorrei solo che tutto fosse più facile.” – In ogni avversità c’è un messaggio. Le lotte e le crisi sono il modo naturale di forzare il cambiamento – abbattendo le vecchie strutture, scuotendo le abitudini negative e iniziando a costruire una realtà migliore.

8. “Non ho nulla di cui essere grato.” – Scegli la positività. Basta guardarti intorno per renderti conto all’istante di quante sono le cose belle di cui puoi essere grato – il cielo, un amico, una canzone, il sole, l’aria, l’amore…

9. “Ho troppi difetti.” – Non sono soltanto i pregi a renderti unico. Sei unico e speciale anche in virtù dei tuoi difetti. E una volta che abbracci i tuoi difetti, nessuno può usarli contro di te.

10. “Non ho tempo per nessun altro.” – Se non ti dedichi alle persone che hai intorno, presto o tardi ti renderai conto di aver sprecato gli anni migliori della tua vita in cose futili e prive di significato.

11. “Per questa volta posso infrangere la promessa.” – Rispetta ciò che hai promesso. Impegnarti significa rimanere leale e mantenere le promesse. Questo è l’unico atteggiamento giusto per coltivare i rapporti e rimanere fedele innanzitutto a te stesso.

12. “Una piccola bugia non farà male a nessuno.” – La menzogna ti porta in un circolo vizioso. E’ un virus che si diffonde rapidamente. E i bugiardi sono le uniche persone che si aspettano un riconoscimento quando sono onesti. Non essere uno di loro. Non mentire. Fai la cosa giusta, anche quando sei l’unico che lo sa.

13. “Mi rifiuto di piangere.” – Non vergognarti delle tue lacrime. Se non avessi reazioni come il pianto saresti un mero robot. Il pianto è espressione di sensibilità, autenticità e profonda umanità.

14. “Mi rifiuto di perdonare.” – Perdona il passato. E’ andato. Trai degli insegnamenti da ciò che è accaduto e lascia andare. Le persone e le situazioni sono in continuo cambiamento, non rimanere aggrappato ai fardelli del passato.

15. “Il mio cuore è stato spezzato troppe volte per permettermi di prendere nuovi rischi.” – A volte abbiamo bisogno di una grande delusione per riuscire a comprendere noi stessi in profondità. Le emozioni che spezzano il tuo cuore sono spesso proprio quelle che più ti aiutano a crescere.