“Quando sono sopraffatto dalle preoccupazioni, ripenso a un uomo che, sul suo letto di morte, disse che tutta la sua vita era stata piena di preoccupazioni, la maggior parte delle quali per cose che mai accaddero” Winston Churchill

1) Smetti di preoccuparti dell’opinione che gli altri hanno su di te.

Cio’ che gli altri pensano di te e’ davvero cosi’ importante? Quando ero più giovane, lasciavo che le opinioni dei miei compagni di scuola e dei miei amici influenzassero costantemente le mie decisioni.

Con la conseguenza che a volte le opinioni altrui mi conducevano lontano dai miei valori, dalle idee in cui credevo e dagli obiettivi che mi ero prefissato. Soltanto in seguito ho iniziato a comprendere che questo modo di pensare e di agire mi avrebbe impedito di vivere un’esistenza che fosse in linea con la mia personalita’ e i miei valori.

Oggi ascolto sempre con la più totale apertura e il massimo interesse cio’ che gli altri pensano di me.
Questo mi aiuta a osservare la mia realta’ da molteplici prospettive e ad accogliere i consigli e i suggerimenti che ritengo più adatti e appropriati per me.

Ma le decisioni e le scelte che mi riguardano rimangono sempre e soltanto le mie, e il criterio che adotto e’ sempre quello dell’aderenza ai miei valori, alle mie idee, alla mia personalita’ e ai miei obiettivi.

Non e’ importante cio’ che gli altri pensano di te. E’ importante come tu ti senti con te stesso.

2) Smetti di preoccuparti di apparire in un certo modo.

Non esiste un modo giusto o sbagliato di vestirti, pettinarti o presentarti.

Cerca semplicemente di essere te stesso, di esprimere la meravigliosa unicita’ che rappresenti.
Presentati agli altri nel modo che più ti fa stare a tuo agio, rilassato e in linea con i tuoi gusti e le tue preferenze.

Rappresentare ed esprimere te stesso e’ molto più stimolante e interessante che cercare di essere il clone di qualcun altro.

Sei unico, meravigliosamente unico. Tentare di assomigliare a un’altra persona e’ uno scempio alla tua straordinaria bellezza. In un mondo che fa di tutto per omologarti agli altri, trova il coraggio di essere te stesso.

3) Smetti di preoccuparti di cio’ che gli altri pensano sia giusto per te.

Sfortunatamente, proprio nel momento in cui starai per percorrere il primo passo lungo il virtuoso sentiero della realizzazione dei tuoi sogni, le persone intorno a te, perfino coloro che più ti vogliono bene, cercheranno di allontanartene.

E non perche’ abbiano cattive intenzioni nei tuoi confronti. Ma semplicemente perche’ cercano di proteggerti e tenerti lontano da ogni forma di rischio e di potenziale fallimento, perche’ non comprendono in fondo cosa i tuoi sogni e le tue passioni davvero rappresentano per te.

Per questo, proprio coloro che più ti vogliono bene cercheranno di proteggerti dalla possibilita’ di sbagliare e di fallire, senza renderti conto che al contempo ti stanno allontanando dalla possibilita’ di trasformare i tuoi sogni in realta’.

Come disse Steve Jobs: “Il tuo tempo e’ limitato, non sprecarlo vivendo la vita di qualcun altro. Non lasciarti intrappolare dal dogma di dover vivere in accordo al pensiero di altre persone. Non lasciare che il rumore delle opinioni altrui metta a tacere la tua voce interiore, il tuo cuore e la tua intuizione. Loro in qualche modo sanno gia’ cosa tu vuoi davvero diventare. Tutto il resto e’ secondario.”

4) Smetti di preoccuparti dei limiti che gli altri vogliono importi.

Non importa quanti progressi sarai in grado di fare, ci sara’ sempre qualcuno che continuera’ a dirti che cio’ che stai cercando di fare e’ impossibile. Oppure cercheranno di convincerti che quella tua idea e’ assurda o che quel tuo sogno e’ irrealizzabile.

Quando incontrerai queste tipo di persone, semplicemente ignorale, non cercare neppure di ragionare con loro, sarebbe inutile. Lasciale andare, prosciugherebbero soltanto il tuo tempo e la tua energia.
Tenta quello che vuoi tentare. Vai dove vuoi andare. Segui il tuo istinto e il tuo intuito. Non lasciare che gli altri mettano una gabbia intorno a te.

Quando qualcuno cerca di screditarti e ti ripete che non sai in grado di fare qualcosa, ricorda che queste persone parlano dall’interno dei propri orizzonti limitati. Ignorale e prosegui dritto per la tua strada.

5) Smetti di preoccuparti di cio’ che gli altri hanno.

Quando ti ritrovi a comparare te stesso a un collega, un vicino, un amico, o qualcuno di famoso, fermati! Cerca di comprendere che tu sei differente, che tu hai punti di forza e debolezze che gli altri non hanno.

Prendi un momento per riflettere su tutte le meravigliose capacita’ che possiedi e sii grato per tutte le cose belle presenti nella tua vita.

Uno dei problemi comuni a molti di noi e’ che riteniamo che saremo felici nel momento in cui raggiungeremo un certo status o un determinato traguardo nella nostra vita – un lavoro, la casa, il matrimonio, e cosi’ via.
Sfortunatamente, e’ necessario un po’ di tempo prima che tu possa avvicinarti a questi traguardi, e quando li avrai raggiunti avrai gia’ elaborato nuovi obiettivi.

Prova allora a non far dipendere la tua felicita’ dal raggiungimento di un traguardo.

Cerca invece di apprezzare chi sei e cosa hai in questo momento, proprio ora. Prova invece a paragonarti a coloro che hanno di meno e a coloro che lottano duramente per sopravvivere. Smetti di lamentarti, smetti di invidiare e apprezza cio’ che hai.

6) Smetti di preoccuparti di avere sempre ragione.

Ognuno di noi ha il proprio ritmo, le proprie convinzioni, la propria prospettiva.

A ben vedere, ci sono ben poche cose al mondo assolutamente “giuste” o “sbagliate”.
Cio’ che e’ giusto per te puo’ rivelarsi sbagliato per me, e viceversa. Le persone hanno bisogno di vivere la loro vita a modo proprio – nel modo che più e’ giusto per loro.

Quando si tratta di scelte di vita e di opinioni personali, c’e’ ben poco di cui discutere, non esiste un punto di vista migliore o peggiore dell’altro.

Quando ti ritrovi per discutere con un amico o un familiare su un argomento, cerca di essere sempre pronto a fare un passo indietro e a non farne una questione più importante di quello che veramente e’.

Quando ti ritrovi invischiato in una discussione, senti di volere assolutamente avere ragione e cerchi di convincere l’altra parte dei tuoi motivi, prova a fermarti un momento. Rilassati e lascia che la tua mente e il tuo corpo si calmino.

Avere ragione in fondo non serve a nulla, anzi puo’ forse solo renderti un pochino più antipatico. E del resto per avere ragione non hai bisogno di vincere alcuna discussione.

Apri la tua mente a nuove idee, nuove opinioni e nuove prospettive. Non limitarti ad analizzare cio’ che gli altri fanno e dicono, ma prova sempre a domandarti quali sono le ragioni che li muovono.

7) Smetti di preoccuparti di commettere errori.

Ogni sbaglio e’ fonte di importanti insegnamenti, ogni errore e’ una lezione. L’unico vero e reale errore che potrai mai fare nella tua vita e’ non fare nulla perche’ sei terrorizzato dalla paura di sbagliare.
Allora fallo per te stesso: agisci, non esitare, non dubitare di te.

E’ normale non essere sicuro al 100 per cento di quello che stai facendo, in fondo chi lo e’ mai? Ma e’ sicuro al 100 per cento che se rimarrai fermo e passivo, se non vivrai la tua vita per paura di sbagliare, allora stai pur certo che otterrai solo delusioni.

Non importa quali saranno i risultati che otterrai, perche’ averci provato sara’ gia’ la ricompensa più significativa per ogni tuo sforzo.

Potrai aver successo o potrai sbagliare, nel qual caso ricaverai un importante lezione. Ne risulterai comunque vincitore e non sarai mai oppresso dal pensiero dal rimpianto di non averci provato.

Agisci, sbaglia, cadi, alzati e provaci ancora. Non hai nulla da perdere, tutto da guadagnare.

8) Smetti di preoccuparti di cio’ che non puoi controllare.

Molte situazioni, molti eventi che accadono nella tua vita sono inevitabilmente al di fuori del tuo controllo.

Accettalo come parte integrante della tua esistenza. Sprecare il tuo talento, le tue capacita’ e la tua energia su cose e fatti al di fuori del tuo controllo costituisce la ricetta migliore per la frustrazione, la rabbia e la rassegnazione.

La mossa più intelligente che puoi adottare di fronte alle cose che non puoi controllare e’ gestire il tuo atteggiamento. Inutile lamentarsi o perdersi nel vittimismo, accetta la realta’ e concentrati sulla prossima azione da compiere.

Come ha detto Maria Robinson, “Nessuno puo’ tornare indietro e ricominciare da un nuovo inizio, ma chiunque puo’ iniziare oggi e crearsi un nuovo finale”.