Se deve succedere, allora meglio che accada il prima possibile, scrive Laura Vanderkam, esperta di gestione del tempo e autrice di “Quello che le persone di successo fanno prima di colazione.” Coloro che riescono ad avere successo personale e professionale abbracciano attivamente questa filosofia. Riservano per se stessi le prime ore della giornata per investirle nelle attività a cui tengono maggiormente prima che subentrino le priorità di altre persone.

La forza di volontà è come un muscolo che si affatica a causa dell’uso eccessivo nel corso della giornata. La sera, ad esempio, è molto più facile cedere alla tentazione di deviare dalle nostre diete alimentari, così come incorrere in una diminuzione dell’auto-controllo e della capacità decisionale. Al contrario, la mattina offre una nuova “carica” di forza di volontà, e in questo momento della giornata le persone tendono ad essere più ottimiste e pronte ad affrontare compiti impegnativi.

Dallo studio di Vanderkam sui rituali mattutini delle persone di maggior successo, ecco quali sono emerse come armi vincentri da mettere in pratica quando si è freschi e riposati:

Svegliarsi presto.

Le persone di successo sanno che il tempo è un bene prezioso. E mentre la loro giornata è rapidamente fagocitata da telefonate, incontri e urgenze improvvise, le ore del mattino sono invece sotto il loro controllo. E le utilizzano per dedicarle alle attività che più gli stanno a cuore.

In un sondaggio che ha coinvolto 20 dirigenti alla guida di grandi società, il 90% ha riferito di svegliarsi nei giorni feriali prima delle 6 del mattino. Il CEO di Pepsi, Indra Nooyi, ad esempio, si sveglia alle 4 del mattino ed è in ufficio entro e non oltre le 7. Il CEO di Disney, Bob Iger, si alza alle 4:30 per leggere e il CEO di Piazza, Jack Dorsey, si sveglia alle 5 per fare jogging. In sostanza: le giornate produttive iniziano con la sveglia presto.

4 ore alla settimana. Ricchi e felici lavorando dieci volte meno

Fare attività fisica.

L’attività più ricorrente a cui si dedicano le persone di successo al mattino è senza dubbio l’esercizio fisico, sia esso la corsa, la palestra, lo yoga o altro tipo di movimento. Il CEO di Xerox, Ursula Burns, si allena alle 6 del mattino con un personal trainer due volte a settimana; il CEO di Christies, Steve Murphy, utilizza le ore del mattino per fare yoga; l’amministratore delegato di Starwood Hotels, Frits van Paasschen, corre per un’ora ogni mattina alle 5 e mezzo.

Queste sono persone incredibilmente occupate“, dice Vanderkam. “Se fanno in modo ti trovare il tempo per l’esercizio fisico, allora deve trattarsi per loro di qualcosa di veramente importante.

Al di là del fatto che fare esercizio fisico al mattino consente di superare il problema di non avere poi tempo di dedicarsi allo sport durante la giornata, Vanderkam evidenzia come l’allenamento mattutino aiuti a ridurre lo stress nel corso della giornata, a contrastare gli effetti di una dieta ricca di grassi e a migliorare la qualità del sonno.

Lavorare sull’idea che più ci sta a cuore.

Le tranquille ore del mattino possono essere il momento ideale per concentrarsi su un importante progetto di lavoro senza essere interrotti.

Vanderkam cita l’esempio della consulente Debbie Moysychyn, che soffriva per il fatto di non riuscire durante la giornata a dedicarsi alle proprie iniziative a causa delle continue riunioni e interruzioni. Ha deciso allora di dedicare le prime ore del mattino esclusivamente allo sviluppo delle proprie idee e dei propri progetti.

E certamente alle 5,30 del mattino non ci sono oggi colleghi che possano interromperla o disturbarla!

Trascorrere del tempo con la propria famiglia.

È certamente molto piacevole sedersi a tavola per cena con la propria famiglia, ma perché non considerare anche la colazione come un’ottima opportunità per trascorrere del tempo di qualità con i nostri cari? Molte persone di successo utilizzano la mattina per godere di tanti piccoli piaceri familiari, come leggere delle fiabe ai propri bambini o cucinare insieme una gustosa colazione.

Judi Rosenthal, un consulente finanziario di New York, ha riferito alla Vanderkam che il mattino è per lui un momento speciale per trascorrere del tempo con sua figlia. La aiuta a vestirsi, a rifare il letto, e di tanto in tanto lavorano insieme su progetti di arte. Fanno insieme la prima colazione e si siedono intorno al tavolo a parlare di un’infinità di argomenti. Judi chiama quei 45 minuti “il momento più prezioso che ho durante la giornata“.

Fare networking di fronte a un caffé.

Soprattutto per coloro che hanno piacere di essere a casa per cena, la mattina può rappresentare una grande occasione per incontrarsi con altre persone, amici o colleghi, per colazione o per un semplice caffè. Tra i vari vantaggi che offrono, le colazioni sono in genere più leggere e veloci rispetto ai pranzi e meno impegnative di tante cene estenuanti nelle quali si finisce poi spesso per alzare troppo il gomito.

Christopher Colvin, avvocato di New York e imprenditore, ha avviato un gruppo di networking per alunni della Ivy League chiamato IvyLife. Quasi tutti i giorni si sveglia alle 5:30 del mattino per leggere e portare a spasso il suo cane, ma ogni mercoledì frequenta a colazione un incontro di networking presso IvyLife. “Mi sento più fresco e più creativo la mattina“, ha detto a Vanderkam. “Alla fine della giornata la mia mente è inevitabilmente più affollata.”

I cinque tibetani. La pratica dell’eterna giovinezza. Con DVD

Meditare.

Molte persone sono estremamente esigenti nei confronti sia degli altri che di loro stessi, al punto che riesce loro molto difficile “staccare” la propria mente da tutte le attività che hanno in programma di svolgere nel corso della giornata.

Tra coloro che hanno consapevolezza di tale condizione vi sono alcune persone di successo che, prima di uscire di casa al mattino, si dedicano a pratiche di tipo spirituale o introspettivo come la meditazione o la preghiera per aiutarsi a rimanere centrati e in equilibrio durante le frenetiche attività della giornata.

Manisha Thakor, un ex dirigente aziendale che ha fondato e ora dirige MoneyZen Wealth Management, pratica la meditazione trascendentale per liberare la propria mente. Svolge due sessioni di 20 minuti al giorno, prima di colazione e in serata, concentrandosi sulla respirazione e ripetendo un mantra”. È la pratica che maggiormente ha cambiato in meglio la mia vita” ha riferito a Vanderkam.

Scrivere le cose per le quali sei riconoscente.

Esprimere gratitudine è un altro ottimo modo per ritrovare equilbrio e adottare la giusta prospettiva prima di andare in ufficio. Mettere per iscritto le persone, i luoghi e le opportunità per le quali sei grato richiede soltanto pochi minuti, ma può fare una grande differenza nella tua visione del mondo.

Wendy Kay, leader di un’azienda farmaceutica, ha riferito a Vanderkam di trascorrere buona parte del mattino “esprimendo gratitudine, ri-focalizzandosi sulle cose più importanti nella sua vita e connettendosi all’universo nella sua dimensione più ampia“. Quando si mette al lavoro, ha sempre una visione chiara per se stessa e per il suo team.

Fare il punto sui propri progetti.

Pianificare in anticipo la giornata o la settimana rappresenta un importante strumento di gestione del tempo in grado di aiutarci a districare la matassa di pensieri che inevitabilmente affollano la nostra mente.

Utilizzare la mattina per fare il punto sui nostri progetti personali e professionali ci consente di riallenearci con le nostre priorità e a impostare il giusto percorso per il resto della giornata.

Christine Galib, dirigente di banca, si sveglia tutti i giorni alle 5 del mattino, e prima di fare colazione svolge esercizi fisici, legge un paio di versetti della Bibbia e passa in rassegna i suoi impegni della giornata.

Aver adottato questa abitudine“, ha riferito a Vanderkam, “rende le mie giornate molto più efficaci e semplici da gestire“.