Molti di noi hanno piena familiarità con l’idea di amare in modo incondizionato i nostri figli, i nostri genitori o il nostro compagno/a – e spesso ci impegniamo anche in modo considerevole per esprimere e dimostrare questo amore incondizionato.

Ma proviamo poi ad amare incondizionatamente anche noi stessi? Amiamo noi stessi e ce lo dimostriamo allo stesso modo in cui facciamo, ad esempio, con i nostri figli?

Prendi in considerazione i seguenti comportamenti e valuta se ti appartengono o meno:

  • Critichi il tuo aspetto fisico.
  • Senti che dovresti migliorare in molte cose che fai.
  • Ti senti in colpa per alcuni tuoi comportamenti.
  • Ti senti pigro, scostante, insoddisfatto di te stesso.
  • Non ti senti all’altezza delle situazioni.
  • Senti che stai per fallire perché non sei bravo abbastanza.
  • Senti di stare incasinando troppo la tua vita.
  • Ti senti inferiore agli altri.

Ama te stesso. Una guida pratica per capirsi e accettarsi, per vivere in armonia con se stessi e con gli altri, e riempire d’amore la propria vita

Molti di noi provano quella sottile ma persistente sensazione di non valere abbastanza, di non essere sufficientemente bravi, di non essere all’altezza. Spesso vediamo gli altri migliori di noi, sentiamo l’urgenza di dover cambiare.

Ma cosa accadrebbe se iniziassimo ad accettarci e ad amarci incondizionatamente per quello che siamo? Se iniziassimo a guardare con occhi diversi noi stessi, il nostro corpo, i nostri pensieri, i nostri sentimenti, le nostre azioni, e affermare a noi stessi: “Tu sei perfettamente in gamba così come sei. Tu sei un grande”.

Saresti in grado di iniziare a vedere le cose in modo così differente? Saresti in grado di accettare in modo incondizionato ogni singolo aspetto della tua persona, così come sei, senza sentire il bisogno di dover essere diverso?

Prova ad iniziare ad accettarti e ad amarti per quello che sei. Non importa che tu sia pigro, sovrappeso, ansioso o meno bravo di altri: inizia ad amarti.

Inizia ad amare te stesso così come sei, con i tuoi pregi, le tue qualità e la tua bellezza insieme ai tuoi difetti, le tue incapacità e le tue mancanze.

Quando inizi ad amarti ti senti più a tuo agio con te stesso e paradossalmente è questo il momento in cui ti senti più motivato a migliorare, a cambiare per il meglio.

Quando inizi ad amarti si ravviva in te il desiderio di prenderti cura della tua persona, di coccolarti e continuare a migliorare.

È quando inizi ad amarti che possono prosperare comportamenti e abitudini salutari come mangiare sano, fare attività fisica, smettere di fumare…

È quando inizi ad amarti che si innesca una spirale positiva fatta di amore, attenzione e gentilezza verso la tua persona.

Accettarsi non significa stagnare. Che tu lo voglia o no, finirai comunque per cambiare. Non puoi evitare il cambiamento.

La domanda cruciale è se vuoi far nascere il cambiamento dall’autocritica e dall’insoddisfazione oppure dall’accettazione e dall’amore per te stesso.

Io voto per l’amore.