La meditazione rappresenta un formidabile aiuto per calmare la tua mente, aumentare la tua attenzione, gestire meglio ansie e preoccupazioni.

È un alleato prezioso se vuoi sentirti meglio con te stesso, più a tuo agio, concentrato e rilassato al contempo.

La meditazione, inoltre, ti consente di sviluppare una chiara comprensione di ciò che avviene nella tua mente, di come puoi gestire il groviglio di pensieri che l’affollano e acquisire una visione lucida della tua realtà interiore.

Riuscire a sviluppare questa abitudine è quindi di notevole beneficio per ciascuno di noi.

Certamente non è facile riuscirci, ma con un po’ di pratica e seguendo questi semplici consigli potrai in breve tempo sperimentarne i preziosi vantaggi:

1. Resta seduto per 2 minuti.

Comincia in modo graduale. Per quanto possa sembrare incredibilmente semplice, prova a iniziare a meditare solo per 2 minuti al giorno per una settimana.

Se tutto va bene aumenta di altri 2 minuti la settimana successiva, e così via. In poco più di un mese sarai in grado di adottare l’abitudine di meditare 10 minuti al giorno, che è un risultato grandioso!

2. Medita al mattino presto.

È semplice dire “mi dedicherò alla meditazione ogni giorno” per poi dimenticarsi di farlo. Prendi allora l’abitudine di meditare non appena suona la sveglia come prima attività della giornata.

Dovunque tu vada, ci sei già. Una guida alla meditazione

3. Non preoccuparti troppo di “come” meditare. Fallo e basta.

Molte persone si preoccupano di quale debba essere la giusta posizione, se usare o meno un cuscino… tutte cose interessanti, ma non necessarie da sapere quando si vuole iniziare a meditare.

All’inizio è fondamentale riuscire a stabilire un’abitudine: inizia semplicemente sedendoti nel modo che ti risulta più comodo, in un ambiente silenzioso. A tutto il resto potrai dedicarti più tardi.

4. Ascolta le sensazioni che provi.

Mentre ti approcci alla meditazione, presta attenzione a ciò che provi. Come si sente il tuo corpo? La tua mente è stanca o rilassata? Osserva senza giudizio.

5. Conta i respiri.

Quando mediti, focalizzati sul tuo respiro. Presta attenzione all’aria mentre entra nel tuo naso per poi scendere giù nei polmoni; osserva poi il procedimento inverso mentre il respiro esce dal tuo corpo. Contare i respiri ti aiuterà a mantenere l’attenzione sul momento presente.

6. Quando la mente divaga, riportala dolcemente indietro.

La tua mente vagherà seguendo il flusso di pensieri che l’attraversano. Quando realizzi che la tua mente è da un’altra parte, riportala gentilmente sul tuo respiro.

Potrai provare un po’ di frustrazione, ma è normale, fa parte del processo di apprendimento. Senza giudizio, dolcemente, riporta la tua attenzione sul respiro.

7. Sviluppa un approccio gentile.

Quando avverti emozioni e pensieri svilupparsi nella tua mente durante la meditazione, guarda ad essi in modo amichevole, gentile. Accoglili come amici, non come intrusi.

Il miracolo della presenza mentale. Un manuale di meditazione

8. Impara a conoscerti.

Meditare non significa solamente imparare a focalizzare la propria attenzione, ma anche e soprattutto imparare a comprendere come funziona la tua mente.

Cosa sta accadendo nella tua mente? Osservando i tuoi pensieri, prestando attenzione al tuo respiro, ai tuoi sentimenti e alle tue emozioni, gradualmente riuscirai a conoscere meglio te stesso.

9. Puoi meditare ovunque.

Anche quando viaggi, anche quando lavori, anche quando guidi o cammini: puoi sempre meditare.

Ricorda, la meditazione è mantenere focus e piena consapevolezza e non richiede nessuno strumento o luogo speciale per apprezzarne i benefici.

10. Quando hai finito di meditare, sorridi.

Ogni volta che termini una sessione di meditazione, sorridi e sii riconoscente del l’opportunità che hai avuto di conoscere meglio te stesso.

Apprezza il tuo impegno e rinnova la tua intenzione di proseguire in questo meraviglioso percorso. Meditare non è sempre semplice, ma è in grado di donarti benefici straordinari: puoi iniziare da oggi e proseguire per il resto della tua vita.