Il successo può essere definito in modo diverso da ciascuno di noi.

Ma su un punto tutti concordano: per avere successo nella vita è necessario sviluppare competenze specifiche quali il coraggio, la fiducia in se stessi, la curiosità e l’attitudine al cambiamento.

E coloro che sembrano maggiornente abili nelli sviluppare queste abilità sono proprio colori che frequentemente viaggiano ed amano esplorare il mondo che li circonda.

Vediamo perché.

1. Abbracciano il cambiamento.

I viaggiatori amano le novità. La routine li annoia e adorano scoprire nuove realtà e nuove situazioni. Questo modo di pensare è per loro fonte di ispirazione, innovazione e creatività.

Per questo, non temono il cambiamento, anzi lo ricercano costantemente e sono pronti ad abbracciarlo quando si presenta. Sanno muoversi agevolmente e con fiducia in contesti nuovi, sono resilienti in condizioni di incertezza e sanno come trarre il meglio da ogni novità.

2. Sanno come gestire la paura.

La chiave del successo spesso risiede nel saper prendere decisioni e agire in tempi rapidi. Quando si viaggia molto ci si mette spesso in situazioni in cui non vi sono troppe alternative e l’unica possibilità è prendere dei rischi. Questo sviluppa la capacità di affrontare a testa alta ciò che ci spaventa e ad agire nonostante la paura.

3. Riconoscono e colgono le opportunità.

I viaggiatori maturano nel corso del tempo un bagaglio di esperienze e di conoscenze estremamente ampio e variegato. Esponendosi a diversi costumi e culture, imparano gradualmente nuovi e migliori modi di fare le cose. Questa conoscenza li aiuta a riconoscere le opportunità per migliorare e innovare in ogni contesto in cui si vengano a trovare.

Vagabonding. L’arte di girare il mondo

4. Sanno come prosperare al di fuori della propria zona di comfort

Coloro che viaggiano molto finiscono per ritrovarsi di frequente in situazioni tutt’altro che familiari. Si perdono, non parlano la lingua del luogo, devono spesso affrontare degli inconvenienti.

Per cavarsela, sono quindi costretti a dare il proprio meglio in situazioni sconosciute e disagevoli.

E trovandosi a vivere spesso esperienze di questo tipo, finiscono per apprendere e assimilare preziose strategie da applicare nella vita di tutti i giorni per affrontare ogni situazione di incertezza con calma ed efficacia, focalizzandosi sulla soluzione del problema.

5. Sanno come negoziare per ottenere ciò che desiderano.

I viaggiatori hanno la necessità di dover negoziare per evitare di essere raggirati o truffati. Buone capacità negoziali sono indispensabili per ottenere ciò che si desidera senza diventare al contempo invadenti o aggressivi. Questa abilità è importante altresì per influenzare gli altri e aiutarli a comprendere e ad accettare le vostre idee.

6. Vedono la bellezza laddove la maggior parte delle persone non vede nulla.

Coloro che viaggiano spesso hanno l’opportunità di vedere e conoscere un’infinità di luoghi, persone e paesaggi. Si abituano a saper cogliere il bello nella natura, negli individui, nei grandi paesaggi e nei piccoli dettagli. Sono pienamente consapevoli del meraviglioso spettacolo che la natura ci offre ogni giorno e in ogni luogo.

Tutto questo aiuta i viaggiatori a mantenere il più ampio possibile l’orizzonte della propria mente. Le persone che viaggiano colgono la bellezza laddove gli altri vedono solamente l’ordinario.

7. Sono ottimisti.

Le persone che viaggiano molto imparano con l’esperienza a contare su se stessi e sviluppano nel tempo la fiducia di poter realizzare ciò a cui aspirano. Questa convinzione li aiuta ad essere persistenti e tenaci di fronte agli ostacoli e recuperare meglio e più in fretta dopo un fallimento.

8. Non hanno bisogno di avere sempre tutto sotto controllo.

Il più delle volte i viaggiatori devono affidarsi a persone che non conoscono affatto, come guide, autisti, intermediari. Devono fare i conti con barriere linguistiche, tassisti scortesi in città sconosciute e spesso devono fare affidamento sulla gentilezza di estranei.

Per poter trarre il meglio da tutte queste situazioni è necessario accettare il fatto che non sempre è possibile avere tutto sotto controllo. Gli imprevisti possono anzi creare nuove opportunità. In tali contesti, inoltre, i viaggiatori sviluppano la fiducia nella loro capacità di scegliere amici e conoscenti genuini e affidabili.

9. Comprendono meglio le differenze nelle persone e sanno valorizzarle.

I viaggiatori hanno l’opportunità e la fortuna di incontrare spesso persone nuove. Con il tempo, diventano bravi a fare le domande più appropriate per conoscere le persone che incontrano e comprendere meglio luoghi e cultura del paese che stanno visitando.

La curiosità, il desiderio di conoscere e i continui stimoli offrono al viaggiatore l’opportunità di conoscere e apprezzare la bellezza delle diverse persone e culture con cui hanno modo di interagire. Questo ispira grandi conversazioni che aiutano i viaggiatori a capire e a comprendere le persone nella loro diversità e unicità.

10. Sanno vivere il momento.

Imparare a vivere il momento ha innumerevoli benefici fisici e mentali. I viaggiatori sanno benissimo che il tempo che trascorreranno in un determinato luogo sarà comunque limitato. Questo li aiuta a vivere il momento presente in maniera piena e consapevole, pronti a cogliere nella sua totalità ogni sfumatura che il singolo istante è in grado di offrire..

L’arte di viaggiare

11. Sorridono di più.

Non che ce ne fosse bisogno, ma ci sono anche diversi studi a dimostrare come il viaggio ci renda felici. Coloro che viaggiano spesso sono portati a sorridere di più rispetto alla media perché sono continuamente sollecitati a cogliere in pieno quanto di bello offre l’esistenza.

Si sentono felici perché nulla ci soddisfa di più dell’incontrare nuove persone, ammirare incredibili paesaggi, esplorare realtà diverse e assaporare nuovi cibi deliziosi.

12. Sanno come gestire le proprie emozioni e mantenere la calma.

I viaggiatori sperimentano molto di frequente diversi tipi di situazioni stressanti; bagagli smarriti, incomprensioni linguistiche, disagi nei trasporti… questi sono solo alcuni esempi di come in viaggio i nervi possano essere messi a dura prova.

Affrontando queste situazioni i viaggiatori riescono a sviluppare una spiccata consapevolezza di sé e ad affinare la propria capacità di gestire le emozioni e mantenere la calma quando sono sotto pressione.

13. Comprendono l’importanza di saper ascoltare.

Questa è un’abilità in cui ben pochi normalmente primeggiano. Imparare a prestare attenzione e ad ascoltare veramente ciò che gli altri cercano di comunicarci è estremamente importante per il benessere nostro e di chi ci è vicino.

Per poter avere successo nella vita, in qualsiasi ambito, è necessario saper costruire delle relazioni e per costruire delle relazioni salde è necessario saper comprendere gli altri. Grazie alle innumerevoli occasioni di confronto con nuove persone e nuove culture, coloro che viaggiano molto diventano ben presto consapevoli che è necessario saper ascoltare attentamente per poter comprendere in pieno.

14. Forse non sono ricchi, ma sanno come utilizzare saggiamente il proprio denaro.

I viaggiatori conoscono molto bene l’importanza di saper gestire in modo saggio il proprio denaro. Sanno risparmiare con tenacia e costanza per poter finanziare le proprie avventure e una volta in viaggio l’esperienza gli consente di sviluppare gradualmente la capacità di conoscere quali sono i luoghi dove mangiare e dormire con il miglior rapporto qualità-prezzo.