‘Senza accettare il fatto che tutto cambia, non possiamo trovare la calma perfetta. Ma, purtroppo, anche se ciò è vero, è difficile per noi accettarlo. Poiché non sappiamo accettare la verità della transitorietà, soffriamo.’ Shunryu Suzuki

Il cambiamento può essere qualcosa di molto difficile da affrontare e gestire. La maggior parte delle persone vuole cambiare la propria vita, in qualche modo o in un altro, ma è tutt’altro che semplice dare inizio al cambiamento o sostenerlo a lungo.

Spesso la paura e l’incertezza associate al cambiamento ci spingono infatti a rimanere rintanati nella nostra zona di confort e alla fine preferiamo rimanere dove siamo piuttosto che cercare di cambiare lo status quo.

Allora passano i mesi, gli anni e continuiamo a lamentarci di qualcosa che non va nella nostra vita senza darci da fare per cambiarla. E quando qualche evento non dipendente da noi altera le condizioni di “normalità” delle nostre esistenze, generando un cambiamento, puntualmente ci ritroviamo incapaci di affrontarlo.

La tensione si concretizza nella contrapposizione tra il cambiamento esterno e la nostra resistenza a cambiare dentro di noi.

Come possiamo dunque tuffarci nel cambiamento, imparare ad affrontarlo e a gestirlo, apprezzandone i lati positivi senza perdere il sorriso?

La strada del cambiamento può essere incredibilmente ardua, ma possiamo decidere di trasformarla in un sentiero di gioia, tutto dipende dal nostra atteggiamento.

Ecco alcuni consigli per riuscirci:

1. Sconfiggi l’Inerzia.

L’inerzia è un elemento comune a tutti noi: si tratta della resistenza al cambiamento, soprattutto a quei cambiamenti che sono in grado di stravolgere i nostri schemi di vita o il nostro modo di pensare.

A volte non è difficile sconfiggere l’inerzia in modo drastico e immediato, come quando siamo eccitati dall’idea di un cambiamento importante e desideriamo profondamente rivedere un certo aspetto della nostra vita.

Il percorso più gioioso nell’affrontare i cambiamenti risiede però in genere in quella via di mezzo tra il cambiamento drastico e la totale resistenza al cambiamento. E’ nei piccoli e graduali cambiamenti che possiamo trovare la gioia e la forza per affrontare e gestire cambiamenti più importanti. Non è difficile dare avvio ai piccoli cambiamenti, così come è più agevole sostenerli nel medio e lungo termine.

Per iniziare a cambiare in grande, inizia dai cambiamenti più piccoli. Agisci in modo graduale.

2. Vinci la Resistenza degli Altri.

Sconfiggere la resistenza delle persone intorno a noi è spesso molto più difficile che vincere la propria inerzia. L’influenza e i condizionamenti che vengono dal prossimo possono infatti rivelarsi un potentissimo deterrente al cambiamento.

Molto spesso le persone intorno a noi non accettano i nostri cambiamenti. Quando proviamo a cambiare un’abitudine o un comportamento ci criticano o addirittura si impegnano attivamente per non farci cambiare. Senza pensare troppo a ciò che in fondo è bene per noi e senza considerare che forse quel cambiamento potrebbe farci stare meglio.

Ci sono diverse strategie per vincere questo tipo di resistenza. La migliore è chiedere aiuto al prossimo e portarlo dalla nostra parte, spiegando le nostre motivazioni e i benefici comuni che il cambiamento potrebbe portare con sé.

E rimani sempre consapevole che sei tu l’artefice del tuo destino e che non potrai mai cambiare o controllare chi è intorno a te.

3. Trova la Gioia.

Ecco la chiave di tutto. Dimentica pure tutti gli altri consigli, se vuoi, ma tieni questo sempre bene a mente.
Fare qualcosa che non ti piace è possibile, ma non resisterai a lungo. Dedicati a ciò che ti piace, coltiva le tue passioni, segui il tuo flusso e tutto ciò che toccherai diventerà oro.

Quindi, ogni volta che puoi scegli di dedicarti ad attività che ti emozionano e ti esaltano, cerca sempre di trovare piacere e gioia nei compiti che esegui. Non focalizzarti soltanto sull’obiettivo, cerca di goderti il processo.

4. Tieni Viva la Gioia.

La gioia può essere fugace e per mantenerla viva è necessario nutrirla. Si tratta di una forma d’arte, e al riguardo non c’è nessuna regola predefinita da seguire.

Ma puoi iniziare da un semplice passo: ogni giorno, sii grato per ciò che hai. Vivi il momento presente e apprezzalo per tutto quello che è in grado di donarti, senza volgere altrove la tua attenzione.

Prenditi cura della tua gioia, nutrila e ravvivila, non lasciarla svanire e condividila con le persone che ami. Il cambiamento può aiutarti a vedere la realtà da prospettive diverse e ancora più stimolanti.

5. Celebra ogni Piccola Vittoria.

Spesso ci si scoraggiano perché dopo un mese di palestra non abbiamo la pancia piatta che desidereremmo avere, o perché da un pacchetto di sigarette al giorno siamo scesi a 6 o 7 ma ancora non riusciamo a smettere del tutto.

Non dimenticare mai i risultati che hai ottenuto, anche se non sei ancora arrivato all’obiettivo finale che ti eri prefisso. Celebra ogni piccolo passo che ti avvicina al traguardo. La fase del cambiamento può rivelarsi un sentiero colmo di piccoli successi che non dovresti ignorare.

Ogni passo lungo il percorso è una vittoria, non perché abbiamo raggiunto un obiettivo, ma semplicemente perché abbiamo fatto il passo.

6. Fai del Cambiamento Parte Integrante della Tua Vita.

Indipendentemente dal fatto che sia permanente o momentaneo, ogni cambiamento ha un suo valore speciale, per tutto ciò che è in grado di insegnarti e regalarti.

Ma riuscire a rendere un cambiamento parte integrante della tua vita è una conquista ancora più significativa. Per riuscere a integrare un cambiamento nella tua vita, devi cercare di farlo diventare parte della tua routine quotidiana.

Per esempio, se il cambiamento che vuoi introdurre nella tua vita è correre o meditare con regolarità, fai in modo di dedicare del tempo ogni giorno a queste attività, preferibilmente alla stessa ora.

Rendi il cambiamento una piacevole abitudine.

7. Fallirai.

Un’ultima nota, a chiunque cerca di apportare cambiamenti nella propria vita: fallirai. Non lo dico per scoraggiarti, ma per liberarti dalla paura del fallimento… perché se già sai che accadrà, allora non avrai pressioni per evitarlo.

Il fallimento è una parte inevitabile di ogni cambiamento, e in realtà ogni fallimento dovrebbe essere celebrato: se non avessimo fallito non avremmo imparato nulla.

Fallire, fallisci spesso, e impara. Allora sarai più preparato per il prossimo tentativo. Trova gioia in ogni tentativo, in ogni vittoria, in ogni fallimento, e il cambiamento sarà una ricompensa di per sé.