“Per litigare ci vuole una mente molto inconsapevole. Se sei solo un po’ consapevole, non potrai litigare, perché tutta la faccenda ti sembrerà assurda, distruttiva; sai che non potrà essere in alcun modo d’aiuto.

Così non solo danneggi l’altro, ma danneggi anche te stesso e distruggi ogni possibilità di una relazione armoniosa e felice.

È facilissimo arrabbiarsi e litigare, ma poi è difficile eliminare il veleno dal sistema, perché viene prodotto proprio del veleno.

Questo veleno dura a lungo. Ogni lite ha degli strascichi, e questi strascichi creeranno di nuovo una situazione in cui ti metterai a litigare.

Una lite ne genera un’altra; un conflitto crea un altro conflitto. 

Quindi cerca sempre di ricordare… cerca di sorprenderti con le mani nel sacco. E non essere imbarazzato, timido: lascia cadere l’inconsapevolezza di colpo, sul posto. Anche se sei nel mezzo della frase, fermati e fatti una bella risata.

La risata è una medicina. Non c’è nulla come la risata… è terapeutica. Se la gente potesse ridere di più, il mondo sarebbe di sicuro migliore.

E se la gente potesse ridere in situazioni in cui la risata non accade facilmente, il mondo sarebbe incredibilmente diverso… sarebbe veramente un mondo molto più felice.

– Osho

Tutti noi, inevitabilmente, ci ritroviamo di tanto in tanto a essere in contrasto con un’altra persona, per un motivo o per l’altro.

Altrettanto inevitabilmente, tali contrasti spesso portano a discussioni, scontri verbali e litigi.

Siamo in grado di gestire in modo efficace queste situazioni ricavandone un risultato positivo sia per noi che per il prossimo?

Come possiamo riuscire a trarre il meglio da un litigio o da una discussione senza uscirne con un senso di frustrazione, rabbia o sconforto?

Ecco alcuni consigli:

Chiarisci il tuo scopo

Cosa vuoi ottenere dalla discussione?

Vuoi semplicemente avere ragione o vuoi ottenere un risultato positivo sia per te che per l’altro?

In fondo, a cosa ti serve avere semplicemente ragione quando l’altra persona rimane ferita o umiliata?

Quando ti ritrovi coinvolto in una discussione o in un litigio, prova sempre a porti come obiettivo quello di chiarire il tema oggetto della questione, senza pensare di dover vincere uno scontro.

Assumi prospettive diverse

Cosa penseresti se tu fossi nei panni della persona con cui stai litigando?

E come valuteresti la situazione se dovessi giudicarla dall’esterno?

Che ci piaccia o meno, non siamo i depositari della verità. E non potremo mai far cambiare idea agli altri perché siamo convinti che le nostre opinioni siano migliori.

La realtà ha infinite sfaccettature e può essere valutata da prospettive differenti.

Non irrigidirti sulla tua posizione, rimani aperto e flessibile, pronto ad accogliere idee nuove.

Pensa all’altro

Le discussioni e i litigi sono il momento in cui siamo maggiormente portati a dire cattiverie nei confronti degli altri.

Spesso li feriamo per poi pentirci di averlo fatto.

Anche se non è affatto facile, quando discuti con qualcuno, prova a frenare la tua impulsività.

Conta fino a dieci prima di parlare, fino a cento se necessario.

Pensa al dolore che le tue parole potrebbero causare all’altro.

Parla lentamente e chiaramente

Quando siamo presi da una discussione o da un litigio, spesso i nostri animi si infervorano, con il risultato che sputiamo fuori parole e frasi sconnesse.


Prova a mantenere calma e pacatezza, a ragionare e a riflettere prima di parlare. E fallo con calma e lucidità.

Chiamati fuori

In alcune situazioni siamo talmente arrabbiati o presi dalla discussione da non riuscire a gestirla con lucidità.

Il litigio diventa solo una forma di sfogo, un modo con cui riversare la nostra rabbia sull’altro.

In questi casi, prova allora a non entrare affatto nella discussione, rimandala a un secondo momento, quando il distacco e la calma ti consentiranno di valutare la situazione con maggiore lucidità, oggettività e distacco.

Mantieni l’equilibrio

Ogni situazione, ogni problema ha una soluzione.

Non sempre c’è la soluzione ottimale. Ma c’è sempre la miglior soluzione applicabile a quello specifico problema.

Cerca allora di convogliare la discussione o il litigio verso questa soluzione.

Fai in modo che la discussione non sia vana, ma rappresenti anzi un momento di confronto sereno e pacato.

Non c’è nessuna sfida da vincere. L’obiettivo è soltanto quello di trovare la soluzione migliore per tutti.