E’ sotto i nostri occhi, chiaro ed evidente: abbiamo dimenticato come si fa a rilassarsi.

Da qualche parte nel corso degli anni abbiamo disimparato questa fondamentale abilità.

Sedersi immobili davanti a un televisore: questo è ciò che molti fanno per rilassarsi.

Ma si tratta di una soluzione del tutto passiva: il rilassamento dovuto al costante sbarramento di stimoli non è affatto relax.

Così come non è relax navigare per ore senza meta al computer o fondere una playstation per il troppo uso.

Sei pronto a mettere in pratica il rilassamento attivo?

Come riuscirci? Semplice, il rilassamento attivo significa non fare (quasi) nulla.

1) Spegni Tutto

TV, telefono, computer, iPod, tutto.

Il rumore è OK. Non possiamo spegnere il mondo. Possiamo, tuttavia, spegnere il nostro mondo.

L’obiettivo non è fuggire, ma essere presenti.

2) Siediti, Respira e Rimani Presente

Gli occhi possono essere aperti o chiusi. Questo dipenderà da dove ti trovi. Se sei in casa chiudi gli occhi. Se sei fuori tieni gli occhi aperti e concentrati su qualcosa di abbastanza inattivo, come le cime degli alberi.

3) Fai Attenzione

Attenzione a cosa? A ciò che succede intorno a te e ai tuoi pensieri. Senza giudizio, senza coinvolgimento. Rimani presente, lucido e distaccato.