“Non essere possessivo, perché quando sei possessivo, stai solo mostrando di essere un mendicante. Quando cerchi di possedere, mostri solo che non possiedi nulla; altrimenti non dovresti fare uno sforzo. Se sei già il padrone, perché sforzarti? Per esempio, se ami una persona e cerchi di possederla, non la ami. Non sei neanche certo che la persona ami te. Ecco perché crei tutte quelle misure di sicurezza, la circondi di trucchi e furbizie di ogni genere, proprio perché così non potrà lasciarti. Ma così uccidi l’amore. L’amore è libertà, l’amore dà libertà, l’amore vive nella libertà. L’amore è, nel suo nucleo più essenziale, libertà.”Osho

Sentiamo spesso ripetere da più parti che per far funzionare il nostro rapporto di coppia dobbiamo impegnarci a fondo e prodigarci in azioni e atteggiamenti in grado di rendere felice la nostra dolce metà.

Quello che ci viene ripetuto meno spesso, invece, è che per salvaguardare il nostro rapporto è anche necessario evitare alcuni comportamenti che, a prescindere da quanto amore e attenzioni dimostriamo al nostro partner, sono in grado, se reiterati nel tempo, di portare alla rovina anche il più solido dei rapporti di coppia.

Ecco allora quali sono i comportamenti che devi assolutamente evitare se vuoi mantenere ben salda la tua relazione:

1. Sei in competizione con il tuo partner.

Uno dei nemici principali di un sano rapporto di coppia è la competizione con l’altro, il vivere la relazione come una serie di piccole e grandi battaglie da vincere ad ogni costo. Può trattarsi di una discussione, di un fraintendimento o di una scelta da prendere: troppo spesso queste situazioni diventano teatro di scontri furiosi piuttosto che occasioni di confronto sereno e costruttivo.

Cambia atteggiamento. Il rapporto di coppia non deve mai essere una competizione. Quando realizzi che stai cercando di prendere il sopravvento sul tuo partner, fai un passo indietro e ricorda a te stesso che il tuo obiettivo più importante è il benessere della coppia, non avere ragione o vincere la discussione.

Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere: Il libro sui rapporti di coppia più venduto nel mondo

2. Non ti fidi.

Quando si affronta il tema della fiducia nell’ambito di un rapporto di coppia, sono due gli aspetti da prendere in considerazione.

Il primo è che per vivere in modo sereno e appagante ogni relazione è necessario dare completa fiducia all’altro. Non puoi pensare di poter essere felice in un rapporto in cui sei ossessionato dalla possibilità che il tuo partner tradisca la tua fiducia o in cui per placare le tue insicurezze pretendi di limitare la libertà dell’altro.

Il secondo aspetto da tenere a mente è che quando tradiamo la fiducia che l’altro ha riposto in noi, allora la relazione può anche durare ancora tanti anni, ma ormai il rapporto è finito.

3. Non parli.

Troppo spesso siamo inclini a pensare che dover spiegare all’altro le ragioni di un nostro malumore sia superfluo o poco rilevante. Ci aspettiamo che il nostro partner sia già ben consapevole dei motivi del nostro nervosismo oppure riteniamo che sia fatica sprecata tentare di spiegarci perché “tanto l’altro non capirebbe comunque”.

Se questo approccio sembra rendere le cose meno complicate nel breve termine, alla lunga finisce invece per deteriorare irreparabilmente il rapporto. Parla, esprimi ciò che pensi: non dare mai per scontato che l’altro conosca quali pensieri affollano la tua mente. Il dialogo e il confronto sono gli strumenti più preziosi che hai a disposizione per mantenere ben saldo il tuo rapporto.

4. Non ascolti.

Ascoltare – ascoltare veramente – è estremamente difficile. È normale volerci difendere quando sentiamo qualcosa che somiglia a una critica nei nostri confronti: così, invece di prestare davvero attenzione a ciò che l’altro sta cercando di comunicarci, lo interrompiamo per giustificarci, dare delle spiegazioni e rispedire al mittente le critiche che sentiamo esserci piovute addosso.

Comprendi però che il tuo partner merita – e spesso ha bisogno – di essere ascoltato. Prova ad impegnarti a prestare veramente ascolto alle parole della tua dolce metà. L’ascolto è un’ottima opportunità per far sfogare l’altro, comprenderne meglio le esigenze e, perché no, arrivare a conoscerlo ancora più a fondo.

5. Agisci come se fossi single.

Quando sei single, puoi comprare tutto ciò che vuoi, decidere autonomamente cosa fare e dove andare. Non hai bisogno di condividere nulla né di programmare alcunché per il futuro. Ecco, questo è un comportamento che invece NON puoi mai permetterti di avere in un rapporto di coppia.

Se hai deciso di volerti impegnare in una relazione a lungo termine, la tua prospettiva deve necessariamente mutare. Ogni scelta va ponderata e condivisa in due, ogni passo deve essere valutato nella prospettiva della coppia, il benessere tuo e quello del tuo partner vanno necessariamente a braccetto.

E se tutto questo ti costa dispiacere e fatica, molto probabilmente non sei la persona giusta per il tuo partner.

La comunicazione nel rapporto di coppia

6. Hai paura di ammettere che le cose tra voi non vanno.

Ignorare un problema non ha mai contribuito a risolverlo. E’ vero che a volte delle piccole incomprensioni scivolano via da sole con il trascorrere del tempo, senza lasciare alcuna traccia. Ma il più delle volte i problemi che non vengono affrontati si trasformano in montagne impossibili da scalare.

Se hai sentore che qualcosa nella coppia non stia funzionando, non mettere la testa sotto la sabbia. Ammetti l’esistenza della problematica, prima di tutto con te stesso, affronta l’argomento con il tuo partner e provate a sviscerarlo insieme in ogni suo particolare. Non lasciate nulla di non-detto, sfruttate ogni momento di confronto per cercare di risolvere insieme i problemi che stanno compromettendo la serenità della vostra coppia.

7. Dipendi dal tuo partner.

C’è una linea sottile tra la vicinanza, il supporto e il sostengo da un lato e la dipendenza dall’altro. Presta bene attenzione a non oltrepassare questa linea. Un rapporto nel quale sei dipendente dal tuo partner per soddisfare ogni tuo bisogno, non è un rapporto sano.

Nella coppia, l’altro deve rappresentare il coronamento e il completamento di una tua condizione di armonia individuale che devi essere comunque in grado di creare con i tuoi propri mezzi. Un rapporto in cui dipendi dall’altro è un rapporto nel quale non puoi dare nulla.

Per far risplendere un rapporto di coppia impara innanzitutto ad essere in equilibrio con te stesso come individuo singolo.

8. Dai troppe cose per scontate.

Per far funzionare davvero un rapporto bisogna prendere piena consapevolezza, presto o tardi, che l’altro non è uno strumento per soddisfare i nostri bisogni. Ciò che il nostro partner fa per noi – attenzioni, manifestazioni di affetto, impegni e sacrifici – non è qualcosa che ci spetti di diritto.

Non dimenticare mai di dimostrare gratitudine e riconoscenza per ciò che il tuo partner fa per te. Ogni gesto d’amore è una benedizione da accogliere non come un atto dovuto, quanto piuttosto come un dono prezioso da apprezzare e custodire con amore.