Troppe cose da fare, troppo poco tempo a disposizione.

Questo è il perpetuo dilemma che attanaglia molte persone. La nostra lista di cose da fare è pressoché infinita, mentre le giornate sono semplicemente troppo brevi.

Com’è possibile gestire questa situazione in modo efficace e salutare?

Ecco di seguito 5 consigli per riuscirci.

1. Considerala come un’opportunità per praticare consapevolezza.

Quando ti ritrovi sopraffatto da una sensazione di stress… questo è il momento giusto per essere presente. Per essere nel qui e ora.

Quando avverti che l’ansia inizia ad attanagliarti, questo è il momento per entrare in gioco: presta attenzione al tuo corpo, alle sensazioni fisiche che stai provando.

Prenditi il tempo di osservare come il tuo fisico sta reagendo, quali sensazioni sta sperimentando. Osserva come il tuo corpo reagisce quando la tua mente è ansiosa, stressata o affollata di pensieri.

Certamente lo stress e l’ansia non sono tra le sensazioni più piacevoli, ma quando dedichiamo del tempo ad osservarle e ad ascoltarle ci rendiamo conto che non sono neppure poi la fine del mondo.

E se sei in grado di concepirle come un’opportunità per imparare, per crescere e per stare meglio, possono al contrario rappresentare una buona notizia.

Ansia e stress possono essere i tuoi insegnanti, e questo è il tuo momento per essere consapevole, pienamente presente a te stesso.

La pratica della consapevolezza. In parole semplici

Non è necessario dedicare un’ora intera alla pratica di questa forma di consapevolezza, è sufficiente iniziare con pochi minuti, anche solo pochi secondi.

Semplicemente osserva le tue sensazioni, ascolta come ti senti, cerca di percepire come il tuo corpo interagisce con il mondo circostante, osserva come i tuoi pensieri stiano incidendo sul tuo umore e sul tuo benessere.

Semplicemente, osserva. Rimani attento. E in quei pochi secondi sarai vigile, in grado di sollevare il velo dal quale ciascuno di noi è avvolto per gran parte del tempo.

2. Prendi atto che non puoi fare tutto ora.

Puoi ritrovarti con 20 cose da fare, o forse 50 o magari 100… in ogni caso la realtà è che non puoi farle tutte ora. Con tutta probabilità non potrai farle tutte neppure nelle prossime 2-3 ore. Quante ne puoi fare in questo momento? Esattamente una.

Questo per liberarci dall’idea che dobbiamo fare tutto e subito. Non possiamo. Dunque, piuttosto, inizia a focalizzarti soltanto su una delle tante cose che devi fare.

Individua soltanto un’attività e concentrati su questa. Perché tutte le altre cose da fare, per quanto urgenti possano sembrare, non possono essere portate a termine nello stesso momento. Puoi delegarle, puoi rimandarle, ma non puoi farle tutte adesso.

Allora concentrati su una sola attività e dedica ad essa la tua piena attenzione. In base alla mia esperienza, questo è il modo più efficace per lavorare.

3. Individua un’attività ad alto valore aggiunto su cui focalizzarti.

Quando siamo molto impegnati, spesso abbiamo la tendenza a dedicarci a tante piccole attività che possiamo sbrigare in modo rapido.

Questo ci dà la sensazione che stiamo progredendo rapidamente nel depennare tante attività dalla nostra lista di cose da fare, il che ci fa sentire estremamente produttivi.

Ma in realtà non stiamo facendo altro che girare intorno alle cose davvero importanti che, in fondo, sappiamo essere quelle a cui dovremmo dedicare il nostro tempo e la nostra attenzione.

Se stai per dedicarti soltanto a una cosa, fai in modo che si tratti di un’attività importante, ad alto valore aggiunto, una di quelle cose che ti danno pensiero.

Fai in modo di dedicarti a qualcosa in grado di avere un impatto significativo sulla tua giornata, sul tuo lavoro, sulla tua vita. E con tutta probabilità non si tratterà di rispondere a una montagna di mail poco importanti o di controllare gli aggiornamenti di Facebook.

Con tutta probabilità si tratterà di una telefonata, di un incontro o di una mail che ti consentiranno di chiudere un affare, completare un progetto, aiutare qualcuno… insomma un’attività dal valore aggiunto molto elevato.

Non è sempre agevole individuare l’attività con maggiore impatto a cui dovresti dedicarti, ma se dedichi un pò di tempo a una rapida riflessione puoi scorgere facilmente quali sono le attività meno importanti e quelle che invece hanno maggiore rilevanza. Individuane una da questa seconda categoria e inizia a focalizzarti soltanto su essa.

Detto questo, dovrai senz’altro occuparti anche delle attività a minore impatto. Rispondere alle altre email, mettere in ordine, leggere documenti vari.

Un modo efficace è quello di dedicarsi a queste “piccole” attività negli intervalli di tempo tra le attività a maggiore impatto, come un modo per prendersi una piccola pausa.

Dedicati, concentrati e focalizzati su qualcosa di importante, dopodiché rilassati un pochino mettendo in ordine o rispondendo ad alcune email. Il segreto è non rimandare le attività importanti con la “scusa” che ti stai occupando di altre cose a minor valore aggiunto.

L’arte delle liste: Semplificare, organizzare e conoscere meglio se stessi

4. Rimani presente e concentrato su questa attività, con consapevolezza.

Una volta individuata l’attività importante a cui dedicarti, accantona per il momento tutto il resto. Non puoi fare tutto ora, quindi focalizzati soltanto sull’attività che hai scelto.

Respira. Fai in modo che ti siano ben chiari gli obiettivi di questa attività: per chi stai facendo questa cosa, e perché? Per te stesso, per la tua famiglia, per i tuoi clienti? E per quale motivo? Per aiutare, per espandere il tuo business, per crescere come persona? Fai in modo che le tue intenzioni ti siano assolutamente chiare.

Lascia quindi che le tue intenzioni ti guidino mentre sei focalizzato sull’attività. Rimani presente mentre ti dedichi ad essa, presta attenzione alle sensazioni del tuo corpo, lascia che si immerga totalmente nella gestione dell’attività, seguendo il flusso e l’ispirazione.

Potrai avvertire l’impulso di distrarti e dedicarti ad altro – limitati semplicemente a notare questo impulso, prendine atto e rimani presente a te stesso; dopodiché quando l’impulso si attenua, ritorna all’attività di cui ti stavi occupando. Ricorda a te stesso le tue intenzioni e lascia che il tuo io si immerga nuovamente nell’attività.

5. Impara a lasciare andare, con un sorriso.

Avere troppe cose da fare e volerle fare tutte il più presto possibile è una circostanza piuttosto comune che rappresenta un ostacolo rilevante. Ma, fortunatamente, lavorare su questo aspetto è un’occasione straordinaria per fare pratica!

La pratica consiste nel lasciare andare. Presta attenzione a tutto ciò che ritieni di dover fare e, semplicemente, lascialo andare. Focalizzati invece sulla realtà dei fatti, ovvero che puoi dedicarti soltanto a un’attività per volta.

Metabolizzare questo concetto, farlo tuo, ti aiuterà a ridurre il livello di ansia.

E mentre impari a lasciar andare l’idea di dover fare tutto e subito e ad accogliere la realtà dei fatti che puoi fare soltanto una cosa per volta, ecco mentre impari tutto questo non dimenticare di sorridere.

Sii riconoscente del momento che stai vivendo, piuttosto che desiderare di viverne uno diverso. Sorridi e gioisci ora, piuttosto che aspettare che la felicità arrivi in un momento futuro e indefinito.

– – –

Questi semplici consigli ti aiuteranno a rimanere consapevole e focalizzato mentre sei chiamato ad affrontare una fitta lista di attività da portare a termine.

La vita è troppo breve per trascorrere gran parte del nostro tempo a preoccuparci di cose che sono al di fuori del nostro controllo.

Non dobbiamo sprecare il nostro tempo e le nostre energie preoccupandoci perché abbiamo troppe cose da fare.

Possiamo invece sorridere ed essere felici mentre facciamo ciò che possiamo fare ora.

credits to Zen Habits