Confucio è stato un filosofo cinese vissuto tra il VI-V secolo a.C.

Il suo insegnamento può essere sintetizzato come  il tentativo di fornire una serie di indicazioni su quale sia il modo migliore in cui l’uomo può condurre la sua esistenza, tenendo conto di tutti gli aspetti più importanti della natura umana.

Ciò comportò anche la proposta da parte di Confucio di un nuovo modello per la realizzazione di sé, giudicato compatibile con l’edificazione di una comunità umana prospera e armoniosa.

Dopo la sua morte che i suoi insegnamenti attrassero una lunga serie di pensatori, letterati, studiosi, i quali approfondirono e rielaborarono i temi del suo insegnamento, dando vita a un movimento di pensiero che la storiografia cinese etichettò a posteriori come confucianesimo, una delle principali scuole filosofiche cinesi.

Ecco una selezione delle frasi più significative attribuite a Confucio:

1. “Non fare del bene se non hai la forza di sopportare l’ingratitudine.”

2. “Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.”

3. “Per mettere il mondo in ordine, dobbiamo mettere la nazione in ordine. Per mettere la nazione in ordine, dobbiamo mettere la famiglia in ordine, Per mettere la famiglia in ordine, dobbiamo coltivare la nostra vita personale, Per coltivare la nostra vita personale, dobbiamo prima mettere a posto i nostri cuori.”

4. “Solo i più saggi o i più stupidi degli uomini non cambiano mai.”

5. “Studia il passato se vuoi prevedere il futuro.”

6. “La mente dell’uomo superiore ha familiarità con la giustizia; la mente dell’uomo mediocre ha familiarità con il guadagno.”

7. “La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarci sempre dopo una caduta.”

8. “Mi chiedi perché compro riso e fiori? Compro il riso per vivere e i fiori per avere una ragione per cui vivere.”

9. “Vedere ciò che è giusto e non farlo è mancanza di coraggio.”

10. “L’uomo superiore è calmo senza essere arrogante;
l’uomo dappoco è arrogante senza essere calmo.”

11. “Non vergognarti degli errori, rendendoli così dei crimini.”

12. “Il vero signore è simile ad un arciere: se manca il bersaglio, ne cerca la causa in se stesso.”

13. “Il saggio è fermo ma non ostinato.”

14. “Il successo dipende dalla preparazione precedente, e senza una tale preparazione c’è sicuramente il fallimento.”

15. “L’uomo superiore coltiva la virtù, l’uomo inferiore coltiva il benessere materiale. L’uomo superiore coltiva la giustizia, l’uomo inferiore coltiva la speranza di ricevere dei favori.”

16. “In qualunque direzione tu vada, vacci con tutto il cuore.”

17. “È nel momento più freddo dell’anno che il pino e il cipresso, ultimi a perdere le foglie, rivelano la loro tenacia.”

18. “Dimentica le offese, non dimenticare mai le cortesie.”

19.Chiedi a te stesso continuamente, ‘Qual è la miglior cosa da fare?’.”

20. “Ogni cosa ha la sua bellezza, ma non tutti la vedono.”

21. “Non importa quanto vai piano, l’importante è che non ti fermi.”

22. “Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell’infinito.”

23. “Colui che desidera assicurarsi il bene degli altri si è già assicurato il proprio.”

24. “I saldi, i semplici e i modesti sono vicini alle virtù.”

25. “Abbi la fedeltà e la sincerità come primi princìpi.”

26. “Quando si è parlato molto, si è detto sempre qualche cosa che sarebbe stato meglio tacere.”

27. “È meglio accendere una piccola candela che maledire l’oscurità.”

28. “Il vero signore è lento nel parlare e rapido nell’agire.”

29. “Un uomo che ha commesso un errore e non lo ha riparato, ha commesso un altro errore.”

30. “Se incontri un uomo di valore, cerca di rassomigliargli. Se incontri un uomo mediocre, cerca i suoi difetti in te stesso.”

31. “Chi parla senza modestia troverà difficile rendere buone le proprie parole.”

32. Esigere molto da sé e poco dagli altri: ecco un mezzo per evitare ogni ostilità.”

33. “Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso.”

34. “Il saggio è puro, ma non puritano; retto, ma non rigido.”

35. “Io chiedo a Dio nient’altro che una casa piena di libri e un giardino pieno di fiori.”

36. “Ascolto e dimentico. Vedo e ricordo. Faccio e capisco.”

37. “La vita è veramente molto semplice; ma noi insistiamo nel renderla complicata.”

38. “L’uomo nobile enfatizza le buone qualità degli altri, e non accentua le cattive. L’inferiore fa il contrario.”

39. “Non è la misura dell’aratro che conta, ma quanto tempo trascorri ad arare il campo.”

40. “L’allievo Tse Kung chiese: Esiste una parola che possa esser la norma di tutta una vita? Il maestro rispose: Questa parola è ‘reciprocità‘. E cioè, non comportarti con gli altri come non vuoi che gli altri si comportino con te.”

41. “Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua.”

42. Vivi come in punto di morte vorresti aver vissuto.”

43. “Non vendicarti, perché dopo la vendetta viene il pentimento.”

44. “Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo.”

45. “Quando monta la rabbia, pensa alle conseguenze.”

46. “Nessuno ha più bisogno di un sorriso di colui che non ha più niente da offrire.”

47. “Il maestro disse: Chi si modera, raramente si perde.”

48. “La natura degli uomini è sempre la stessa; sono le loro abitudini che li separano.”

49. “La perfetta virtù consiste nel praticare cinque cose in ogni circostanza; esse sono l’austerità, la generosità dell’animo, la sincerità, lo zelo, e la gentilezza.”

50. “Quello che non auguri a te stesso, non augurarlo agli altri.”

51. “Il silenzio è il vero amico che non tradisce mai.”

52. “Per chi sa farsi amare il mondo è sempre pieno di promesse.”

53. “Una voce forte non può competere con una voce chiara, anche se questa non fosse altro che un semplice mormorio.”