“Quando cammini, fallo come se stessi baciando la Terra con i tuoi piedi.” – Thich Nhat Hahn

Come puoi portare calma, pace e serenità nel mezzo di un vita sempre più caotica e stressante?

La risposta è semplice, anche se non sempre agevole da mettere in pratica: imparando ad essere presente.

Non importa quanto caotica sia la tua giornata, non importa quanto stressanti siano diventati la tua vita o il tuo lavoro, il semplice atto di essere presente può diventare la tua isola felice.

Imparare ad essere presente può cambiare la tua vita, ed è incredibilmente semplice.

Quando chiedo alle persone che conosco cosa davvero impedisce loro di avere una giornata serena e tranquilla, le risposte più frequenti sono:

– Il lavoro e gli impegni in generale
– I pensieri e le preoccupazioni
– I doveri familiari
– Troppe cose da fare tutte insieme
– La mancanza di controllo
– Interruzioni e distrazioni

L’aspetto meraviglioso è questo: tutti questi problemi possono essere risolti tramite un’unica tecnica. Essere Presente.

Metodo mindfulness. 56 giorni alla felicità

Come Essere Presente Risolve i Problemi

Se osservi da vicino tutti i problemi sopra menzionati, puoi renderti agevolmente conto che sono tutti frutto della tua mente.

Certo, ci sono delle forze esterne che inevitabilmente intervengono: un lavoro incontrollabile, lo stress, il comportamento altrui, gli innumerevoli contrattempi, e così via.

Ma l’aspetto cruciale è il modo in cui la nostra mente gestisce queste forze esterne.

Se sei completamente presente, le forze esterne non rappresentano più un problema, semplicemente perché in questo preciso istante ci sei soltanto tu e l’attività o la persona a cui ti stai dedicando, non ci sono più milioni di altre cose di cui preoccuparsi.

Se tuo figlio continua incessamente a reclamare la tua attenzione, certamente puoi stressarti perché in quel momento hai altre cose di cui preoccuparti e tuo figlio ora non sta facendo altro che accrescere le tue preoccupazioni o destabilizzare la tua calma.

Oppure puoi decidere di essere presente, e di pensare che in quel momento ci siete soltanto tu e tuo figlio, null’altro. Puoi apprezzare tuo figlio per la meraviglia che è ed essere grato e riconoscente per questo momento che stai trascorrendo con lui.

Se il tuo lavoro richiede che tu ti focalizzi su un’attività urgente, puoi stressarti perché hai un milione di altre cose da fare in quel momento e non hai abbastanza tempo per dedicartici.

Oppure puoi scegliere di essere presente, e di pensare che in quel momento ci sei soltanto tu e quella specifica attività su cui focalizzarti. Ti ci puoi dedicare con tutto te stesso e, una volta portata a termine, focalizzarti sull’attività successiva.

Essere presente diventa, dunque, una via per affrontare e gestire problemi, interruzioni, distrazioni, ogni fattore potenzialmente in grado di causarci stress.

Essere presente fa sì che tutto il resto svanisca, lasciandoci la possibilità di dedicarci esclusivamente a ciò che abbiamo di fronte in quel momento.

Come Imparare ad Essere Presente

Il metodo da seguire per essere presente è piuttosto semplice, ma ciò che più conta è riuscire a metterlo in pratica.

Quando metti in pratica qualcosa con regolarità, inevitabilmente finisci per acquisire delle capacità in quel settore. Diventa un tuo modo di essere piuttosto che un impegno gravoso da aggiungere alla lista delle cose da fare.

Fai pratica, fai pratica, e pian piano essere presente diventerà per te qualcosa di naturale.

Ecco come fare: qualsiasi cosa tu stia facendo, impara a focalizzarti esclusivamente e completamente su quella singola cosa. In tutti i suoi aspetti, comprese le sensazioni e i pensieri che fare quella determinata cosa ti provoca.

Noterai che i tuoi pensieri tenderanno a saltare altrove, a indirizzarsi verso persone e situazioni diverse da ciò su cui ti stai focalizzando.

Aprirsi alla vulnerabilità. Apprendere l’arte dell’amore.

Questo va bene – in fondo il tuo obiettivo non è quello di spazzare via dalla tua mente tutti i pensieri che non riguardino l’attività cui ti stai dedicando.

Ma il semplice fatto di assumere consapevolezza dei pensieri che si formano nella tua mente ti aiuterà a riportare gentilmente la tua attenzione alla cosa su cui ti stavi focalizzando.

Osserva semplicemente i pensieri che arrivano, e dolcemente riporta la tua attenzione al momento presente.

Fai con gioia ciò che stai facendo, sii grato di ciò a cui puoi dedicarti, e apprezza ogni momento e ogni sensazione legati a quella specifica cosa. Imparerai ben presto che qualunque cosa può diventare un’esperienza meravigliosa e straordinaria, che qualunque cosa può diventare un miracolo.

Un modo eccezionale per fare pratica in tal senso è la meditazione.

La meditazione ti consente infatti di rimuovere tutto ciò che è irrilevante, di acquisire consapevolezza del flusso di pensieri nella tua mente, e di tornare gentilmente al momento presente.

Non è affatto complicato: la meditazione può essere fatta in ogni luogo, in ogni momento.

Fai pratica, più che puoi. Senza fretta, senza ansia. Impara ad essere presente. Ogni piccolo passo in tal senso è una meraviglia di per sé, la via straordinaria per trovare la calma nel mezzo del traffico della vita.

“Vivi questo momento. Soltanto questo momento è vita.” Thich Nhat Hanh