“Nessuno di voi è consapevole che le nostre menti possono essere riempite di spazzatura.

Noi siamo gli uni nemici degli altri: continuiamo a gettare spazzatura nelle nostre menti. Ci riempiamo a vicenda la testa di spazzatura e non ne siamo neppure consapevoli.

Siamo come un albergo senza custode: nessuno che controlli chi entra e chi esce; noi siamo come un posto in cui chiunque può entrare e può andarsene a proprio piacimento.

La vostra mente non dovrebbe essere così.

Se è come quell’albergo, se non è protetta, sarà difficile impedire ai cattivi pensieri di entrarvi e sarà difficile liberarsene una volta che sono dentro.

Dovreste sorvegliare consapevolmente la vostra mente.

Per raggiungere la purezza dei pensieri dovreste costantemente osservare ciò che accade dentro di voi e gettare via ciò che è inutile.

Quindi, mantenete l’attenzione.

Se osservate il movimento dei pensieri dentro di voi, non sarà difficile mantenerli puri.

E non è difficile riconoscere i pensieri impuri: i pensieri che creano una sorta di inquietudine in voi sono impuri, mentre quelli che creano un flusso di pace dentro di voi sono puri.

I pensieri che portano gioia sono puri, mentre i pensieri che creano qualsiasi forma di malessere sono impuri, quindi dovete evitarli.

Se vigilate costantemente sulla vostra mente, i vostri pensieri diverranno sempre più puri.

E ricordate che sebbene il mondo sia molto oscuro, ci sono alcune lampade accese, alcune fiamme che rappresentano la verità, la bontà e la bellezza.

Avvicinatevi a esse! Avvicinatevi a quei pensieri e a quelle persone.

Potete farlo in tre modi.

Stando vicini a pensieri puri e veri; stando vicini a persone pure e vere; e, cosa più importante e fondamentale, stando vicini alla natura.

La natura non susciterà mai pensieri impuri.

Se guardate il cielo, se continuate a guardarlo, vi accorgerete che il cielo non incoraggerà alcun pensiero impuro; al contrario ripulirà tutta la spazzatura presente nella vostra mente e scoprirete che, semplicemente guardando il cielo, siete diventati tutt’uno con esso.

Se guardate una cascata, sentirete di esserne diventati parte. Se siete in una foresta, sentirete di essere diventati uno degli alberi.

Quindi, state vicini alla verità, desideratela, cercatela, scoprite e lasciate entrare nella vostra vita pensieri puri, persone pure e state vicini alla natura: tutte queste saranno condizioni fondamentali per lo sviluppo di pensieri puri.

E non sarà sufficiente praticarle e osservarle solo per uno o due giorni, dovranno diventare parte integrante della vostra vita quotidiana.

Allora avrete realizzato la purezza dei pensieri.”

– Osho