I benefici della meditazione sono ormai noti: riduzione dello stress, incremento del livello di concentrazione, una diffusa sensazione di benessere, solo per citarne alcuni.

Tuttavia, sebbene numerose persone ad un certo punto della propria vita tentino di avvicinarsi all’esperienza della meditazione, solamente una piccola percentuale riesce a farne una pratica a lungo termine. Ciò è legato al fatto che i primi piccoli insuccessi sono spesso sufficienti per scoraggiare quanti si avvicinano alla meditazione mossi da semplice curiosità o desiderio di sperimentare, ma privi della necessaria pazienza e determinazione.

Ecco allora alcuni semplici consigli pratici per aiutare i più inesperti a superare gli ostacoli iniziali e ad integrare la meditazione nella propria quotidianità.

1) Fanne una pratica giornaliera.

Dedica alla meditazione un pò del tuo tempo ogni giorno, anche se solamente per 10/15 minuti. Fai in modo che la meditazione diventi una pratica, un rituale quotidiano.

2) Inizia con il respiro.

Respirare profondamente allenta le tensioni, rilassa i muscoli, aiuta la mente a distendersi ed è uno dei modi ideali per iniziare la pratica della meditazione.

Il miracolo della presenza mentale. Un manuale di meditazione

3) Fai dello stretching prima di meditare.

Lo stretching ti consente di distendere i muscoli e i tendini, permettendoti dunque di sederti (o distenderti) più comodamente. Inoltre, lo stretching dà avvio al percorso di centratura verso te stesso e ti aiuta a riporre maggiore attenzione sul tuo corpo.

4) Sii consapevole della tua frustrazione.

Tra coloro che si sono avvicinati solo da poco tempo alla meditazione è piuttosto comune rilevare come i primi insuccessi siano fonte di notevole frustrazione: “Perchè ancora non riesco a placare la mia mente?”, oppure “Com’è scomoda questa posizione”, o ancora “Forse farei meglio ad accendere la TV”. In questi casi, cerca di non mollare, torna a concentrarti sul tuo respiro e lascia che la sensazione di frustrazione lentamente scivoli via.

5) Sperimenta.

Molti ritengono che meditare significhi necessariamente rimanere seduti a gambe incorciate con gli occhi chiusi. Non è così, prova a sperimentare la forma di meditazione per te più efficace. Prova a meditare stando seduto, sdraiato, con gli occhia aperti, con gli occhi chiusi, etc…

6) Senti il tuo corpo.

Un consiglio assai efficace per i principianti è quello di prestare molta attenzione alle sensazioni del corpo quando si inizia la meditazione. Mentre la mente si quieta, se riesci ad assumere consapevolezza delle sensazioni che ti invia il tuo corpo vorrà dire che sei sulla giusta strada.

7) Individua il tuo spazio.

Accertati di meditare in un luogo tranquillo, ordinato e separato dagli ambienti in cui dormi o lavori. Se ti aiuta a rilassarti, poni intorno a te delle candele, incensi o cuscini.

8) Leggi uno o due libri sulla meditazione.

Prova a leggere dei testi che approfondiscano il tema della meditazione, cercando di scoprire le tecniche più efficaci per te e i benefici che un profondo stato di meditazione comporta.

9) Mantieni consapevolezza durante la giornata.

La meditazione non finisce con i 10/15 minuti di pratica quotidiana. Lentamente imparerai a scoprire come la via più naturale per espandere il tuo universo meditativo sarà quella di essere presente e consapevole in ogni momento della tua giornata.

10) Assicurati di non essere disturbato.

Uno degli errori principali dei più inesperti è quello di non accertarsi di avere a disposizione il tempo e l’ambiente necessari per non essere disturbati e meditare in tranquillità. Sincerati dunque di aver spento il telefono, che i tuoi figli siano a letto e che il tuo cane non reclami la tua attenzione per un pò di tempo.

La meditazione passo dopo passo

11) Usa una candela.

Meditare con gli occhi chiusi può risultare piuttosto arduo per chi si è appena avvicinato a questa pratica. Accendere una candela e focalizzare la tua attenzione sulla fiammella ti aiuterà a concentrarti e a rilassarti.

12) Non stressarti.

Questo è uno dei consigli più importanti: non rendere la meditazione uno stress aggiuntivo. Fallo con dolcezza e con piacere, senza nervosismi, obblighi e tensioni. Fai semplicemente ogni volta il meglio che puoi.

13) Fatelo insieme.

Meditare con un partner può avere meravigliosi benefici e può migliorare la tua pratica.

14) Mantieni dritta la schiena.

Anche se all’inizio può essere un pò doloroso e scomodo, cerca di mantenere sempre la tua schiena dritta. Ciò aiuterà la tua energia a fluire nel tuo corpo.

15) Medita al mattino presto.

Senza dubbio, il mattino presto è il momento ideale per dedicarsi alla meditazione: l’atmosfera è calma e tranquilla, la tua mente è riposata ed è meno probabile essere disturbati. Prova a prendere l’abitudine di alzarti mezz’ora prima per meditare.