1. Accetta le sfide della vita.

“I muri sono lì per un motivo. I muri non sono lì per tenerci lontano. I muri sono lì per darci la possibilità di dimostrare quanto profondamente teniamo a qualcosa. Perché i muri sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarli. Sono lì per fermare gli altri”. – Randy Pausch

In ogni vita ci sono grandi sfide, e in ogni sfida risiede l’essenza della vita.

Giudicare una sfida come un problema o come un’opportunità dipende soltanto da noi stessi, dipende soltanto da quale prospettiva decidiamo di osservare il mondo.

Il modo in cui scegliamo di vedere il mondo è il modo in cui il mondo sarà.

Questo è ciò che conferisce alla vita la sua magia, è un continuo, inarrestabile fenomeno dinamico che rende la nostra esistenza il miracolo che abbiamo deciso di realizzare. Dipende soltanto da noi.

Fai qualcosa di straordinario. Accetta le opportunità della vita. Renditi conto che se non provi mai a confrontarti con sfide più elevate di te, non saprai mai quanto in alto sei veramente in grado di volare.

L’ultima lezione. La vita spiegata da un uomo che muore

2. Datti da fare.

“Non esistono scorciatoie per i luoghi dove vale la pena andare”.Beverly Sills

Quando siamo giovani pensiamo spesso che gli adulti di successo – siano essi scrittori, musicisti, medici, imprenditori, e così via – abbiano un qualche tipo di bacchetta magica con cui sono in grado di realizzare i loro capolavori.

E fantastichiamo di poter entrare noi stessi un giorno in possesso di quella bacchetta.

Ma poi cresciamo e ci rendiamo conto che le persone di successo non hanno alcuna bacchetta magica e che lavorano anzi con gli stessi imperfetti, arrugginiti, vecchi strumenti che ciascuno di noi può tirar fuori da se stesso, se soltanto lo vuole: il desiderio, l’impegno, l’onestà, la bontà, l’amore, la perseveranza.

E per quanto difettosi e logori questi strumenti possano essere, quando decidiamo di dare il meglio di noi stessi sono in grado di fare miracoli.

3. Scegli in modo saggio.

“Sono le nostre scelte che dimostrano quello che siamo veramente, molto più che le nostre capacità.” J.K. Rowling

Il mondo intorno a noi – mi riferisco a persone, libri, esperienze di vita, e così via – sono in grado senz’altro di fornirci spunti, consigli e motivi di riflessione su come comportarci e su quali strade seguire, ma in ultima analisi spetta a noi decidere cosa fare della nostra esistenza.

La vita scivola via inesorabilmente un secondo dopo l’altro. L’errore più grande che puoi fare è trascorrere una vita intera senza assumere piena consapevolezza che tu puoi averne il pieno controllo, se soltanto hai il coraggio di assumertene la responsabilità.

Sei tu l’unico artefice delle tue scelte, delle tue azioni, dei tuoi pensieri, delle tue relazioni. Essere vittima o protagonista del tuo destino dipende soltanto da te.

4. Impara a riderci su.

“A volte piangere o ridere sono le uniche opzioni a disposizione, e pensandoci bene conviene sempre ridere.” Veronica Roth

Se vuoi provare a misurare il tuo successo nella vita, non ti affannare a contare quanti soldi hai in banca: per capire se davvero la tua vita è un successo ti basta contare i momenti che trascorri ridendo di gusto.

Questo è il successo – vivere felicemente a modo tuo e affrontare con una risata tutti gli alti e bassi della vita.

Fai quello che devi fare, ma non prenderti troppo sul serio. Ridi ogni volta che puoi, perché ogni risata persa è un’occasione sprecata.

5. Rimani fedele a te stesso.

“Penso che la ricompensa per l’omologazione e la conformità risieda nel fatto che finisci per piacere a tutti, tranne che a te stesso.” Rita Mae Brown

Per poter trovare piena soddisfazione nella tua vita, a volte devi avere il coraggio di compiere scelte diverse da quelle che fanno tutti gli altri. A volte devi saper intraprendere le strade meno battute, se davvero intendi realizzare appieno le tue potenzialità.

E’ necessario del coraggio per andare contro corrente, soprattutto quando le persone intorno a te sono confuse e irritate dalla tue scelte.

Soltanto il tuo coraggio e lo sforzo di rimanere fedele a te stesso possono consentirti di esprimere al meglio la tua meravigliosa individualità.

Dove gli altri vedono solamente ombre ed incertezza, tu cerca invece di individuare spiragli di opportunità. Se sul tuo cammino incontri arroganza e irritazione, rispondi offrendo generosi dosi di educata pazienza, sincerità e umiltà.

Andrà tutto bene. Quel che ho imparato dai momenti più difficili

6. Combatti per i tuoi sogni.

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.” Eleanor Roosevelt

Quando le cose non vanno bene, non significa che devi trascinarti nel baratro e sprofondare nello sconforto.

Obiettivi e sogni sono un pò come il respiro – una volta che vengono a mancare, non c’è più vita.

Non è mai troppo tardi per ricominciare a sognare. Immagina, vola con la fantasia, non considerare nulla come impossibile.

Abbraccia la vita e le sue sfide, i suoi imprevisti e i suoi ostacoli, con la piena consapevolezza che potrai forse perdere, ma che se non lotti affatto, allora hai già perso in partenza.

7. Cresci attraverso i problemi.

“Ciò che non ci uccide ci rende più forti.” Friedrich Nietzsche

Forse hai già avuto modo di rendertene conto lungo il percorso della tua esistenza: i momenti di maggiore difficoltà sono quelli dietro i quali si celano le opportunità più grandi.

I problemi e gli ostacoli possono a prima vista non sembrare il terreno fertile per la nascita di nuove opportunità, ma ad uno sguardo più attento è possibile constatare come siano in grado di fornirci indicazioni profonde e dense di significato su di noi e sulla nostra esistenza.

Quando siamo circondati da problemi e difficoltà, siamo spinti inevitabilmente a far emergere il meglio di noi stessi e a concepire le soluzioni più efficaci e di maggior valore per riuscire a superare gli ostacoli che ci si pongono davanti.

Quando l’esistenza procede a gonfie vele e tutto intorno a noi è calmo, tranquillo e in ordine, è facile autocompiacersi e dimenticare quante risorse abbiamo a disposizione dentro di noi.

Accogliamo allora i problemi come un’occasione unica, un male necessario a far uscire il meglio di noi e a farci crescere come individui in grado di sfruttare in pieno le proprie risorse e le proprie potenzialità.