“Vivi per scelta, non per caso. Trova soluzioni, non scuse. Lavora per migliorarti, non per competere. Scegli di ascoltare la tua voce interiore, non le opinioni confuse degli altri.”

Nel corso degli anni, probabilmente senza averne mai avuto piena consapevolezza, hai gradualmente adottato delle convinzioni auto-limitanti che stanno inesorabilmente sabotando i tuoi sforzi nel tuo processo di crescita personale.

Se presti attenzione al tuo chiacchiericcio mentale, noterai che queste credenze si rivelano assai di frequente sotto forma di scuse. La verità è che se vuoi veramente qualcosa, troverai un modo per ottenerla. Se non ci riuscirai, potrai trovare una scusa… per poi finire per vivere con questa scusa ogni giorno della tua vita.

Questo è precisamente ciò che rende infelici molti di noi. Prendi allora il controllo della tua vita prima che le tue scuse diventino rimpianti senza speranza. Smetti di trovare scuse per ciò che non riesci a fare e concentra invece i tuoi sforzi su ciò che è necessario fare per realizzare i tuoi sogni.

Non più negatività. Non più pigrizia. Non più nessuna di queste scuse:

1. “E’ troppo tardi.”

Non è mai troppo tardi per vivere una vita in cui riconoscerti. Non esiste limite di età per chi vuole dare una sterzata alla propria esistenza ed è un autentico spreco rimanere impantanato in una vita che non senti appartenerti. Non è mai troppo tardi o troppo presto per essere quello che sei capace di essere. Vivi una vita di cui sentirti orgoglioso.

2. “Non sono ancora abbastanza bravo.”

Sciocchezze! Fai del tuo meglio e non aver paura di sbagliare. Se stai commettendo degli errori, allora vuol dire che stai sperimentando cose nuove, che stai imparando e che stai spingendo te stesso oltre la tua zona di comfort. Entra nella prospettiva che non possiamo realizzare nulla di valore senza prima commettere degli errori. Non un quadro, non una relazione, non una carriera, non una vita. Se attenderai di avere capito tutto prima di provare, rimarrai in attesa per sempre.

3. “Ho bisogno di approvazione.”

Non aver paura di uscire dagli schemi. E’ OK andare fuori dai sentieri battuti, quando sai che comportarti diversamente è la cosa migliore per te. Alcune persone potranno invidiare la libertà che si creerà nella tua vita quando sceglierai di essere fedele a te stesso. Se ti imbatterai in queste persone, ignorale e vai avanti. Solo quando non richiedi alcuna approvazione all’esterno hai la possibilità di essere davvero te stesso.

Vincere la vergogna, guarire i traumi. Oltre la paura e l’insicurezza, riconquistare l’amore verso se stessi.

4. “Gli altri potrebbero giudicarmi male.”

La maggior parte delle persone ti sta giudicando molto meno di quanto tu pensi. La verità è che, mentre sei occupato a preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te, gli altri sono occupati a preoccuparsi di quello che si pensa di loro. Pazzesco? Sì, ma vero… La buona notizia è che avere consapevolezza di questo meccanismo immediatamente ti aiuta a lasciarti andare e a dedicarti più serenamente a ciò che davvero hai voglia di fare.

5. “Non lo merito.”

Ci sono due versioni di questa scusa. La prima ti fa pensare che non sei degno di qualcosa di bello come l’amore, il rispetto, il successo e così via. La seconda ti fa pensare di essere stato ingiustamente preso di mira dalle difficoltà della vita. Ad ogni modo, queste scuse ti prendono al collo e ti tengono giù, in una spirale di autocommiserazione. È tempo di lasciare perdere questo atteggiamento! Ricordati, nel grande schema delle cose, tu sei proprio come tutti gli altri; né la natura, né Dio amano favoritismi o ingiustizie, quindi impara ad accettare sia il bene che il male.

6. “Ho troppo da perdere.”

Alla fine, non ti pentirai tanto delle cose che avrai fatto, quanto piuttosto delle cose che avrai lasciato incompiute. E’ meglio avere una vita piena di esperienze e di errori da cui imparare, piuttosto che un cuore pieno di rimpianti e di sogni vuoti. È meglio guardarsi indietro nella vita e dire: “Non posso credere di averlo fatto!” invece di “Accidenti, vorrei tanto averci provato…”

7. “Sono sfortunato.”

Non è vero. Molte persone non sono più fortunate di te. La pura fortuna è un mito. Se qualcuno è “fortunato” significa che sta facendo delle cose dietro le quinte che tu non stai vedendo: si sta impegnando, si sta dando da fare con tutto se stesso. Agire e impegnarti, invece di trovare scuse, farà miracoli per la tua “fortuna.” Ricorda che la fortuna accade quando la preparazione incontra l’opportunità.

8. “Non sono capace di chiudere con il mio passato.”

Arriva un momento in cui voltare pagina diventa un’esigenza improcrastinabile. Alcune storie devono finire prima di poterne iniziare di nuove. La vita è troppo breve per trascorrerla in guerra con te stesso o con gli altri. Pratica l’accettazione e il perdono. Lasciar andare il passato è il primo passo per la felicità di oggi.

9. “E’ fuori dal mio controllo.”

Non puoi controllare tutto ciò che ti accade; ma puoi sempre controllare il tuo modo di rispondere a ciò che ti accade. Il tuo potere è nella tua risposta.

10. “Sto già bene così.”

La dipendenza più comune e dannosa nel mondo è l’adagiarsi nella propria zona di comfort. Perché perseguire la grandezza quando hai già 324 canali e una poltrona? È semplice continuare a fare zapping con il telecomando, spegnere il cervello e dimenticare i grandi progetti. NO! La verità è che la crescita inizia al di fuori della tua zona di comfort.

11. “Nessuno mi capisce.”

Ognuno ha la propria vita di cui preoccuparsi; ognuno è terribilmente occupato a badare a se stesso e ai propri interessi. Alla fine della giornata, nessuno ha il tempo o l’energia per cercare di sforzarsi di comprendere quali sono i bisogni dell’altro. Se è veramente importante per te che qualcuno ti capisca, datti da fare per comunicare, per esprimere a chiare lettere ciò che senti e ciò che provi. Senza mai dare per scontato che gli altri possano aver compreso le tue parole non dette.

Niente scuse!

12. “Nessuno si preoccupa di quello che mi interessa.”

Riesci ad immaginare cosa accadrebbe se tutti rinunciassero a una buona causa soltanto perché non raccolgono consensi? Non avremmo organizzazioni di beneficenza, scoperte per la salute, sforzi per la pace, e così via. Dimenticati di tutti gli altri per un momento. Prenditi cura di qualcosa perché è importante per te e non perché possa interessare o meno agli altri. Prendi una posizione. Se veramente ti importa di una causa, falla tua e aiuta gli altri a comprendere perché ti sta così a cuore.

13. “Ho già perso troppo.”

La verità è che alla fine tutto andrà per il meglio. E se non andrà proprio come avevi sperato, non sarà certo la fine del mondo. Abbiamo tutti attraversato alcuni momenti difficili, e con molta probabilità dovremo tutti attraversarne di ancora più duri in futuro. Ma ne vale la pena. E’ in queste circostanze che si forma il carattere e si apprendono le lezioni più importanti per la nostra crescita. Così, quando le cose sembra che stiano andando a rotoli, ricorda che ben presto guarderai a questi momenti come a una fase temporanea della tua vita che ti ha aiutato a diventare una persona migliore.

14. “E’ troppo difficile.”

Quasi tutto ciò che vale la pena di fare è difficile. Pensaci. Quando è stata l’ultima volta che qualcosa di “facile” ti ha portato qualcosa di buono? Nella vita, la cosa più difficile e la cosa giusta sono spesso la stessa cosa. Perché non si ottiene ciò che si desidera; si ottiene ciò per cui ci si impegna.

15. “Non posso andare avanti senza coloro che se ne sono andati.”

Quest’ultimo punto può essere davvero difficile da affrontare. Bisogna ricordare, però, se qualcuno entra nella tua vita e ha un impatto positivo su di te, ma per qualche motivo non può rimanere, non ha senso piangere per sempre. Invece, cerca di essere grato che le vostre strade si siano incrociate e che in qualche modo quella persona ti ha reso felice, anche se solo per un breve periodo. La vita è cambiamento. Le persone vanno e vengono. Alcuni tornano, altri no, e va bene così. E solo perché una persona se ne va, non significa che si devono dimenticare tutti gli altri che ancora sono al tuo fianco. Continua ad apprezzare quello che hai, e sorridi ai bei ricordi del passato.