Pensiero positivo. 

Una delle abitudini più potenti e incisive che puoi adottare è quella di pensare in modo ottimista e costruttivo.

Questo approccio ti fa sentire più leggero e carico di energia.

Ti spalanca nuove opportunità e ti aiuta ad affrontare difficoltà e problemi con più agilità ed entusiasmo.

Ti senti meno ansioso e preoccupato, al contempo più motivato e fiducioso.

Ma come puoi riuscire a sviluppare questa abitudine?

Ecco di seguito 10 semplici mosse che puoi mettere in pratica già da oggi per adottare l’abitudine del pensiero positivo:

1. Inizia a eliminare la negatività che ti circonda. 

Ciò che lasci entrare nella tua mente durante la giornata ha un effetto enorme sul modo in cui pensi e su come ti senti.

Inizia quindi a domandarti cosa lasci entrare nella tua mente.

Chiediti: quali sono le tre principali fonti di negatività nella mia vita?

Potrebbe trattarsi di qualcuno vicino a te, di un collega o di un compagno di scuola. Un sito web che visiti spesso, una rivista o un programma tv.

A questo punto domandati: cosa posso fare per spendere meno tempo con queste tre fonti di negatività? 

Individua idee e azioni concrete che puoi intraprendere per riuscirci, dopodiché focalizzati sul come metterle in pratica.

Una volta liberati questi spazi, prova a riempirli con persone e stimoli positivi.

2. Quando ti trovi in una situazione negativa, individua quanto di buono c’è in essa.

Una delle differenze principali tra un ottimista e chi invece lascia che la propria mente sia offuscata da pensieri negativi, risiede nel modo in cui vengono percepiti i fallimenti o gli ostacoli nella vita.

Chi ha una visione pessimistica tende ad essere sopraffatto da questi eventi, si lascia trascinare in una spirale di negatività e non riesce a vedere la luce alla fine del tunnel.

Chi adotta un approccio positivo, invece, anche di fronte alle avversità non smette di porsi domande in una prospettiva di crescita e di miglioramento.

Domande come:

Cosa posso trovare di buono in questa situazione?

Quale lezione ne posso trarre?

Cosa farò di diverso la prossima volta per ottenere un risultato migliore?

Le chiavi del pensiero positivo. 10 passi verso benessere e successo

3. Allenati con regolarità. 

Quando la tua mente è offuscata da pensieri negativi, uno dei modi più efficaci per riguadagnare lucidità e chiarezza di pensiero è quello di dedicarti a una buona e intensa sessione di allenamento fisico.

È un ottimo investimento di tempo e di energie perché ti aiuta a rilasciare le tensioni interne e a liberarti delle sensazioni negative.

Un allenamento regolare ti consente di tenerti in forma sia fisicamente che mentalmente, permettendoti di mantenere il giusto focus su obiettivi costruttivi di miglioramento e di crescita.

4. Smetti di ingigantire i piccoli problemi.

Questo è uno degli aspetti principali che molti di noi dovrebbero imparare ad affrontare.

Smettere di trasformare piccoli ostacoli in mostri spaventosi che prendono possesso della nostra mente.

Questo tipo di abitudine non è certo l’ideale quando vuoi crescere e impedire che preoccupazioni e paure prendano il sopravvento nella tua vita.

Il modo migliore per dare il giusto peso ai problemi e alle difficoltà del momento è quello di osservare le circostanze in prospettiva, ponendoti domande come: questa cosa avrà importanza tra un anno? O addirittura tra un mese?

5. Sii grato per ciò che troppo spesso dai per scontato. 

Quando osservi la tua vita da una prospettiva di negatività e pessimismo, è facile perdere di vista le tante cose che invece contribuiscono a farti stare bene.

Le tante cose che tu hai e che tante altre persone non hanno, le tante cose che dai per scontate e per le quali dovresti invece essere grato.

Quando apri gli occhi al mattino, prenditi un paio di minuti per porgere attenzione a ciò che rende la tua vita più bella.

Avere un tetto sopra la testa, tre pasti al giorno, la tua famiglia e i tuoi amici, solo per citare alcuni esempi.

Esprimere gratitudine e riconoscenza per ciò che hai è anche un ottimo modo per osservare le cose dalla giusta prospettiva dopo una caduta o un fallimento.

6. Ritorna al momento presente (e restaci). 

Quando sei invischiato nel vortice di pensieri negativi spesso accade che ti ritrovi a pensare a qualcosa che ti è accaduto in passato.

Ti ritrovi a rivivere nuovamente quell’evento nella tua mente. A pensare più e più volte a cosa avresti potuto o dovuto dire o fare.

Oppure ti ritrovi a pensare a qualcosa che sarebbe potuto accadere ma che invece non si è realizzato.

Per uscire da questi grovigli mentali riporta la tua attenzione al momento presente. A questo istante, al qui e ora.

Se riesci a trasformare in abitudine la capacità di tornare nel momento presente, ben presto ti renderai conto di avere sempre meno pensieri negativi; sarai inoltre più focalizzato sugli aspetti positivi della tua vita e su ciò che puoi fare in ogni singolo istante per renderlo migliore.

Come riuscire in termini pratici a riportare l’attenzione sul momento presente?

Un esercizio molto efficace è quello di focalizzarti sul tuo respiro e seguirlo mentre entra ed esce dal tuo corpo. Senza stress, senza giudizio, come se fossi un osservatore esterno.

7. Lascia andare. 

Se consenti ai tuoi pensieri negativi di impadronirsi della tua mente, ti ritroverai presto in un abisso.

Per imparare a lasciar scorrere via i pensieri negativi, un approccio molto efficace è quello di discutere della situazione con qualcuno vicino a te.

Confidarti per alcuni minuti con un amico o un familiare può aiutarti a trovare una prospettiva più costruttiva sulla situazione.

Un punto di vista differente, un consiglio da chi ti vuol bene o semplicemente la possibilità di sfogarti possono esserti di grande aiuto nel lasciar andar via pensieri e sensazioni negative.

CalmingBreath Cuscino yoga da meditazione

8. Porta positività nella vita di qualcuno. 

Quando ti ritrovi bloccato in una spirale di negatività o di vittimismo, uno dei modi più semplici per uscirne è portare un po’ di positività a qualcuno che ti è vicino.

Quando riesci a regalare a qualcuno un momento di serenità e fiducia, allo stesso tempo anche tu ti senti meglio, più ottimista e positivo.

Ecco tre modi in cui riuscirci:

Sii gentile. Fai un complimento sincero a qualcuno che lo merita, rivolgi una parola dolce a un amico, sorridi al commerciante che ti accoglie in negozio.

Dai una mano. Offri un consiglio a chi si trova ad affrontare un ostacolo che tu hai già superato. Aiuta un amico ad organizzare la sua festa di compleanno. Offri il tuo aiuto al vicino che deve riordinare il proprio garage.

Offri la tua presenza. Semplicemente, ascolta. Sii l’orecchio che accoglie gli sfoghi, i timori e i desideri di chi ti è vicino. Fai sentire all’altro che non è solo.

9. Vai piano. 

Quando vado troppo velocemente, quando parlo, penso e mi muovo troppo velocemente, quasi sempre le cose non vanno per il verso giusto: lo stress aumenta e diventa sempre più difficile pensare in modo lucido.

Pensieri negativi cominciano a circolare più frequentemente nella mia testa e diventa difficile riuscire a fermarli.

Al contrario, quando rallento allora anche la mia mente e il mio corpo si calmano, perdono la propria frenesia.

Divento più lucido e consapevole. Mi risulta più semplice elaborare pensieri costruttivi e riesco nuovamente ad osservare la realtà da una prospettiva ottimistica.

10. Trova un modo positivo per iniziare la giornata. 

Le prime cose che fai al mattino sono in genere in grado di definire il tono dell’intera giornata.

Se inizi con il piede sbagliato, infilandoti sin dal mattino in un tunnel di negatività e pessimismo, molto difficilmente ne sarai uscito a fine giornata.

Ma se al contrario ti alzi al mattino con uno spirito e un atteggiamento positivo, con tutta probabilità riuscirai a mantenere questo stato d’animo fino a sera tardi.