“La felicità non è qualcosa di già pronto. Proviene dalle nostre azioni.” – Dalai Lama

Non si può essere felici per caso o per sbaglio. C’è bisogno di lavoro, di impegno da parte nostra. Invece di trovare delle scuse o continuare a lamentarti di quanto tu sia infelice o sfortunato, datti da fare per costruire la vita che hai sempre desiderato.

Ecco come riuscirci:

1. Comprendi cosa sia la felicità.

“Non è quello che hai, o chi sei, o dove sei, o cosa stai facendo che ti rende felice o infelice. È quello che pensi di tutto questo a renderti felice o infelice.” – Dale Carnegie

Definisci cosa rappresenta per te la felicità. Per te, non per gli altri. Quand’è che ti senti felice? Cosa fai, con chi sei? Cosa provi? Rendi la felicità un obiettivo chiaro e definito, in sintonia con i tuoi valori, i tuoi sogni e le tue aspirazioni.

A tu per tu con la paura. Vincere le proprie paure per imparare ad amare

2. Elimina la negatività dalla tua vita.

“La maggior parte della nostra felicità o infelicità non dipende da circostanze oggettive, ma dal nostro atteggiamento mentale.” – Martha Washington

Che cosa ti sta rendendo infelice? Impara a riconoscere ciò che ti allontana da pace, benessere e serenità. Stai coltivando dei rapporti malsani? Fai un lavoro che non ti piace? Sei circondato da persone negative? Individua i fattori che causano il tuo malessere e inizia a impegnarti per liberartene.

3. Cerca le cose positive nella tua vita.

“Essere in grado di riconoscere ciò che ti rende felice e dedicarti ad esso: questo è il migliore inizio per il viaggio verso la felicità.” – Lucille Ball

Cosa c’è di positivo nella tua vita? Non limitarti a individuare (e a liberarti di) ciò che ti trasmette energia negativa, riscopri anche il gusto e il piacere di apprezzare quanto di bello c’è già intorno a te. Un amico, il cielo, la salute, il sole, la tua famiglia… E impara ad esserne riconoscente, a non dare per scontato ciò che oggi ti fa stare bene.

4. Apprezza il momento presente.

“Non sottovalutare il valore di non preoccuparti e di apprezzare ciò hai già.” – Winnie the Pooh

Molto spesso, ciò che davvero annichilisce (e a volte annienta) la nostra energia positiva sono le nostre preoccupazioni per il futuro. Ciò è comprensibile, poiché viviamo in una realtà in cui non pensare al futuro è praticamente impossibile. Ma prova a cambiare visuale. La prospettiva migliore per essere felici è quella di concentrarti sul momento presente. Il presente ha tutte le meraviglie di cui hai davvero bisogno. Perché soffermarti sulle cose che non puoi controllare?

Pensieri favolosi. Come trasformare le emozioni negative in emozioni positive

5. Crea il tuo piano per essere felice.

“La felicità è quando ciò che pensi, ciò che dici e ciò che fai sono in armonia.” – Mahatma Gandhi

Nel momento in cui riesci a individuare quei piccoli (e grandi) passi in grado di avvicinarti a una condizione di felicità, è necessario iniziare anche ad attenersi a una routine o a un piano che ti consenta di perseguire con costanza i tuoi obiettivi. Fai in modo che ti sia ben chiaro il percorso da seguire e i passi da compiere per raggiungere il tuo traguardo.

6. Inizia a dedicarti a ciò che ti fa stare bene.

“L’unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre ad ogni istante.” – Cesare Pavese

Molte persone sognano in grande, ma fanno ben poco per realizzare i propri desideri, procastinando i propri piani e rimandando la felicità a un futuro indefinito. Avere un piano e sognare non è sufficiente. Per realizzare ciò che possa farci stare davvero bene è necessario impegnarsi, con costanza e dedizione, ogni giorno. Ogni giorno un piccolo passo verso la meta. Inizia oggi.